1561 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Le meravigliose avventure di Guerrin Meschino (1952)

Torna indietro

Le meravigliose avventure di Guerrin Meschino (1952)



Regia/Director: Pietro Francisci
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Alessandro Ferraù, Giorgio Graziosi, Fiorenzo Fiorentini, Pietro Francisci, Raoul De Sarro, Weiss Ruffilli
Interpreti/Actors: Gino Leurini (Guerrin Meschino), Leonora Ruffo (Elisenda), Aldo Fiorelli (Alessandro), Giacomo Giuradei (Pinamonte), Tamara Lees (maga Alcina), Cesare Fantoni (Cassine), Ugo Sasso, Anna Di Leo (Costanza), Sergio Fantoni, Franco Silva, Antonio Amendola (Tony), Gian Paolo Rosmino, Camillo Pilotto, Alberto Plebani, Maria Piazzai, Rosanna Galli, Gianni Luda
Fotografia/Photography: Giovanni Ventimiglia
Musica/Music: Nino Rota
Costumi/Costume Design: Vittorio Nino Novarese
Scene/Scene Design: Giulio Bongini
Montaggio/Editing: Pietro Francisci
Produzione/Production: Oro Film
Distribuzione/Distribution: Indipendenti Regionali
censura: 11367 del 01-02-1952
Trama: Costantinopoli, secolo XV. Alla corte imperiale vive un giovane scudiero, Guerrino detto "il meschino" perché le sue origini sono ignote. Malgrado tale condizione, egli frequenta Elisabetta ed Alessandro, i figli dell'imperatore: anzi, Elisabetta e Guerrino si innamorano. Costantinopoli è assediata dai Turchi. Poiché l'assedio si prolunga, le due parti si accordano: uno dei figli del principe turco si batterà con Alessandro, figlio dell'imperatore, e dall'esito del duello dipenderanno le sorti della guerra. Nel combattimento, Alessandro sta per soccombere e il suo avversario, insuperbito, sfida a duello un altro cavaliere cristiano, chiunque esso sia. Guerrin Meschino, con il volto coperto dalla visiera, si fa avanti e lo vince. La città è libera dall'assedio. Guerrino si mette alla ricerca dei genitori e scopre di essere figlio dei signori di Scutari, i quali. sono stati privati del loro possedimento da un usurpatore. Dopo varie peripezie arriva a Scutari, dove giunge anche Alessandro, il quale è alla ricerca della giovane Elisenda, tenuta prigioniera dal principe turco. Guerrino sconfigge il principe e l'usurpatore, liberando così Elisenda e i propri genitori. Tornato a Costantinopoli, Guerrino sposa Elisabetta fra il tripudio della corte.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information