1087 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Verginità (1951)

Torna indietro

Verginità (1951)



Regia/Director: Leonardo De Mitri
Soggetto/Subject: Leonardo De Mitri, Giorgio Prosperi
Sceneggiatura/Screenplay: Diego Fabbri, Giorgio Prosperi, Turi Vasile, Leonardo De Mitri
Interpreti/Actors: Eleonora Rossi Drago [Eleonora Rossi] (Mara Sibilia), Irene Genna (Gina Corelli), Leonardo Cortese (Franco Rossi), Otello Toso (Giancarlo Sorani), Tamara Lees (Lidia), Franca Marzi (Giulia, padrona della pensione "Aurora"), Arnoldo Foà (René), Bruno Corelli (regista di fotoromanzi), Barbara Florian (Marisa Finzi), Checco Durante (sig. Corelli, padre di Gina), Pietro Sharoff (maestro di recitazione), Rita Glori (direttrice dell'atelier), Giovanna Galletti (Amalia), Clara Bindi (amica di Gina), Guglielmo Barnabò (impresario De Seta), Mario Mazza (organizzatore della "Mimosa Film"), Ciro Berardi (commissario), Kurt Lary, Guido Barbarisi (direttore del locale notturno), John Pasetti, Roberto Paoletti, Renato Lupi (usciere della "Mimosa Film"), Franco Pucci, Dolores Petrazzini, Greta Mandrà, Ettore Jannetti, Anna Berardelli, Violetta Gragnani [Iole Nardon] (cameriera della pensione "Aurora"), Judy Parker (fantasista), Janos Parker (fantasista), Leo Garavaglia (capo stazione), Cristina Loris
Fotografia/Photography: Giuseppe La Torre
Musica/Music: Gino Filippini
Scene/Scene Design: Ottavio Scotti
Montaggio/Editing: Otello Colangeli
Suono/Sound: Carlo Zama
Produzione/Production: Romana Film
Distribuzione/Distribution: Siden Film
censura: 10425 del 21-08-1951
Trama: Gianna, una bella ragazza di campagna, assidua lettrice di romanzi a fumetti, decide di partecipare, di nascosto dal padre, ad un concorso di bellezza. Sul treno che la porta in città conosce Franco, un giovane commesso viaggiatore che si innamora di lei. L'esito del concorso è negativo e la delusione rende Gianna preda di un gruppo di criminali che esercitano la tratta delle bianche. Fingendo di interessarsi amichevolmente a lei, la portano a cena, la fanno ubriacare e ballare, poi la conducono nella redazione di un giornale a fumetti dove le assegnano la parte di protagonista in un fotoromanzo. Franco la raggiunge e cerca di farle capire a quali pericoli si stia esponendo, ma Gianna non accetta consigli, convinta che ormai quella sia la sua vera carriera. Un falso conte, d'accordo con la banda, corteggia Gianna con l'intenzione di sedurla: una volta compromessa, la ragazza sarà nelle sue mani. L'uomo ha già compiuto altri atti di questo tipo: tra le ragazze che ha rovinato ce n'è una che, avute le prove del suo doppiogioco e delle sue losche trame, decide di vendicarsi. Informa Franco di quanto ha scoperto e poi uccide il criminale, quindi va a costituirsi al commissariato. Gianna, salvata dall'amore di Franco, troverà con lui la felicità.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information