1565 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

O.K. Nerone (1951)

Torna indietro

O.K. Nerone (1951)



Regia/Director: Mario Soldati
Soggetto/Subject: Stefano Vanzina [Steno], Mario Monicelli
Sceneggiatura/Screenplay: Agenore Incrocci [Age], Furio Scarpelli, Alessandro Continenza, Mario Monicelli, Stefano Vanzina [Steno], Eduardo Ciannelli
Interpreti/Actors: Walter Chiari (Fiorello/John), Carlo Campanini (Jimmy), Silvana Pampanini (Poppea), Jackie Frost (Licia), Piero Palermini (Caio Marco), Giulio Donnini (Tigellino), Alda Mangini (Sofonisba), Alba Arnova (prima ballerina), Gildo Bocci (oste Burbo), Rocco D'Assunta (Pannunzio), Ugo Sasso (Muzio), Umberto Sacripante (venditore di ricordi), Rosario Borelli (Tullio), Bruno Smith (mercante di schiave), Giacomo Furia (banditore), Mario Siletti (Seneca), Enzo Fiermonte (gladiatore), Michael Tor (console), Pietro Tordi (gladiatore della Gallia), Felice Minotti (cristiano), Angelo Dessy (contrabbandiere), Richard McNamara, John Myhers, Harry Weedon, Henry Vidon, Sandro Bianchi, Pietro Capanna, Franco Pesce, Lalla Ambraziejus, Jole Giusti, Pina Carli (controfigura di S. Pampanini), Gino Cervi (Nerone), complesso Big-Ben Stars
Fotografia/Photography: Mario Montuori
Musica/Music: Mario Nascimbene
Costumi/Costume Design: Dario Cecchi
Montaggio/Editing: Roberto Cinquini
Suono/Sound: Mario Bartolomei
Produzione/Production: Industrie Cinematografiche Sociali (I.C.S.)
Distribuzione/Distribution: I.C.S.
censura: 10919 del 19-11-1951
Altri titoli: O.K. Nero, O.K. Nero
Trama: Roma. John e Jimmy, marinai americani giunti come turisti nella capitale, vanno a vedere il Colosseo. Imbattutisi in alcuni malviventi e da loro picchiati, perdono i sensi e sognano di trovarsi nell'antica Roma, ai tempi di Nerone. Sottoposti alle persecuzioni degli uomini dell'imperatore, sono salvati da Licia, una schiava cristiana. Decidono di travestirsi da schiave negre e come tali diventano proprietà di un amante di Poppea, il quale li assegna al servizio dell'imperatrice. Nerone li scopre e li spedisce a combattere nel circo come gladiatori, ma la loro esibizione comica li rende simpatici all'imperatore che li dichiara liberi. Così facendo si espongono alla vendetta di Tigellino, geloso di ogni estraneo che abbia saputo conquistare la benevolenza del suo padrone. Tigellino prepara un filtro da far bere ai due, ma per sbaglio lo beve l'amante di Poppea il quale, in preda al furore, tenta di sollevare il popolo contro Nerone ed è poi costretto a fuggire con i due giovani. Dopo varie avventure, un capitombolo li salva dai soldati pretoriani: John e Jimmy si risvegliano presso il Colosseo, dove la Military Police li prende in consegna.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information