1700 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Messalina (1951)

Torna indietro

Messalina (1951)



Regia/Director: Carmine Gallone
Soggetto/Subject: Carmine Gallone
Sceneggiatura/Screenplay: Vittorio Nino Novarese, Albert Valentin
Interpreti/Actors: Maria Felix (Messalina), Georges Marchal (Caio Silio), Memo Benassi (Claudio), Carlo Ninchi (Tauro), Jean Tissier (Mnester), Jean Chevrier (Valerio l'Asiatico), Delia Scala (Cinzia), Erno Crisa (Timo), Ave Ninchi (Locusta), Germaine Kerjean (Ismene), Michel Vitold (Narciso), Camillo Pilotto (Ottavio), Luigi Almirante (gioielliere), Cesare Barbetti (Lucio), Greta Gonda (Julia), Lamberto Picasso (astrologo), Giuseppe Varni (Pallante), Gino Saltamerenda (gestore del lupanare), Giovanna Galletti (straniera cristiana), Giulio Battiferri (Marco), Achille Majeroni, Ugo Sasso, Nino Javert, Lia Murano, Elsa Pavani, Carlo Duse, Amedeo Trilli, Pietro Tordi, Roberto Spiombi, Pino Locchi, Alberto Plebani, Darix Togni, Bruno Tocci, Elena Leone, Armando Furlai, Nino Randa, Maria Pia Bernardini, Guglielmo Leoncini, Walter Brandi, Alma De Rio, Sergio Bergonzelli, Livia Cordaro
Fotografia/Photography: Anchise Brizzi
Musica/Music: Renzo Rossellini
Costumi/Costume Design: Vittorio Nino Novarese
Scene/Scene Design: Gastone Medin
Montaggio/Editing: Nicolò Lazzari
Suono/Sound: Umberto Picistrelli [Giuseppe Picistrelli]
Produzione/Production: Produzione Gallone, Filmsonor, Paris
Distribuzione/Distribution: Cei-Incom
censura: 10918 del 15-11-1951
Altri titoli: Messaline, The Affairs of Messalina, Messaline, The Affair of Messalina, Mesalina, Messalina
Trama: Roma, I secolo d.C. Messalina, terza moglie dell'imperatore Claudio, è una donna avvenente e dissoluta: giunge al punto di mascherarsi e prostituirsi ai frequentatori di una casa equivoca. Nella sua perfidia, Messalina convince il marito a mandare a morte il prode Valerio Asiatico, capo di una cospirazione di gladiatori. Valerio decide di uccidersi, ma prima lascia il comando al giovane Gaio Silio, ignorando che costui è l'amante dell'imperatrice, la quale vorrebbe portarlo fino al trono imperiale. Messalina ha intanto ucciso con le sue mani un giovane al quale si era concessa. Per vendicarne la morte, un astuto cortigiano finge di assecondare i piani della donna, in realtà manovra per eliminarla. E' il 48 d.C.: Gaio Silio viene sconfessato dai gladiatori, che lo tolgono di mezzo, mentre Messalina, rinnegata e tradita da tutti, si uccide.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information