1099 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Ha fatto 13! (1951)

Torna indietro

Ha fatto 13! (1951)



Regia/Director: Carlo Manzoni
Soggetto/Subject: Celso Maria Garatti, Carlo Manzoni
Sceneggiatura/Screenplay: Carlo Manzoni, Celso Maria Garatti, Luigi Bonelli, Vincenzo Rovi
Interpreti/Actors: Carlo Croccolo (falso Mario Rossi), Antonella Lualdi, Guglielmo Barnabò, Beniamino Maggio, Anna Carena, Mario Riva, Riccardo Billi, Nyta Dover, Giulio Stival, Pino Vidale, Silvana Pampanini, Nerio Bernardi, Edmea Lari, Virgilio Riento, Bruno Corelli, Camillo Pilotto, Marco Tulli, Anna Maria Bugliari, Lina Volonghi, Lilly Greco, Lilli Drago, Lorenzi (calciatore), Carapellese (calciatore), Nyers (calciatore), Raccis (calciatore)
Fotografia/Photography: Arturo Gallea
Musica/Music: Giovanni Fusco
Montaggio/Editing: Loris Bellero
Produzione/Production: Alcyone Film, La Quercia Produzione Film
Distribuzione/Distribution: Indipendenti Regionali
censura: 10774 del 20-10-1951
Trama: Il signor Veneranda, produttore cinematografico, spiega come si costruisce un film. La trama prevede che il signor Mario Rossi, industriale prossimo al fallimento, vinca alla Sisal una forte somma con l'unico "13" della settimana. Non può però incassarla senza esporsi alle richieste dei creditori, i quali assorbirebbero l'intera vincita. L'unica soluzione è il suicidio... Ma Veneranda espone un'altra via di uscita: esistendo una moltitudine di Mario Rossi, sarà facile trovarne uno che, dietro modico compenso, si presti a rappresentare il personaggio del vincitore. Viene così scelto un modesto scrivano, il quale sta per essere licenziato. Appena si sparge la voce che ha fatto un "13", l'uomo diventa bersaglio di una schiera di postulanti: pseudo-inventori, direttori di compagnie di rivista, zie sconosciute, ignote cuginette. Mario Rossi è ora nei guai: la moglie è gelosa delle ragazze che si spacciano per cugine, il principale revoca il licenziamento e anzi lo associa alla ditta. L'uomo crede di sognare, ma ad un certo punto salta fuori il signor Veneranda a dire che la storia non va bene, che bisogna ricominciare tutto da capo...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information