1864 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La grande rinuncia (1951)

Torna indietro

La grande rinuncia (1951)



Regia/Director: Aldo Vergano
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Nino Stresa, Aldo Vergano
Interpreti/Actors: Lea Padovani (Elisabetta/suor Teresa), Luigi Tosi, Luigi Pavese, Donatella Marrosu (Guglielmina), Giulia Germani (figlia di Larange), Sandro Ruffini, Wanda Carr, Mario Terribile [Mario Terri], Cesare Barbetti, Nerio Bernardi, Miranda Campa, Giuseppe Varni, Liana Billi, Benedetta Rutili, Gustavo Serena, Francesco Penza, Paolo Reale, Mario Colli
Fotografia/Photography: Sergio Pesce
Musica/Music: Giuseppe Rosati
Costumi/Costume Design: Maria De Matteis
Scene/Scene Design: Alberto Bocianti
Montaggio/Editing: Elena Zanoli
Suono/Sound: Alberto Bartolomei
Produzione/Production: Produzione Films C.M.
Distribuzione/Distribution: Indipendenti Regionali
censura: 10454 del 25-08-1951
Trama: Durante una missione segreta in Spagna, l'ufficiale francese Gustavo Larange ha un'avventura galante, ma la sua imprudenza gli procura una grave ferita. E' curato amorevolmente da un medico spagnolo, che ignora la sua identità, e si innamora della sua figliola Elisabetta. In seguito al fallimento di un attacco alle truppe francesi, il medico viene arrestato con altri patrioti e condannato ai lavori forzati, nonostante i tentativi di Larange di salvarlo. Intanto Elisabetta dà alla luce una bimba, Guglielmina, frutto della sua relazione con l'ufficiale, di cui peraltro ancora ignora la vera identità. Il medico spagnolo evade dalla prigione ma rimane ucciso dai soldati francesi. La piccola Guglielmina viene raccolta e accudita da Giacomo, fattore di Gustavo Larange. Passano diciotto anni. Guglielmina, divenuta una bellissima ragazza, si invaghisce di un giovane conte, il quale però, per ragioni di famiglia, è obbligato a promettersi alla figlia di Larange: quest'ultima, a sua volta, è segretamente innamorata di un giovane musicista. Disperata per il suo impossibile amore, Guglielmina entra in convento: ma quando sta per pronunciare i voti, rivede l'amato e cade in deliquio. La madre superiora del convento è suor Teresa, la quale altri non è che Elisabetta: riconosciuta in Guglielmina la figlia avuta molti anni prima, e appresa finalmente la vera identità di Gustavo Larange, si adopera per risolvere la situazione. Grazie a lei, Guglielmina può sposare il conte e la figlia di Larange andare in sposa al musicista. Ma il suo cuore non regge al succedersi di tante emozioni: suor Teresa si spegne dolcemente.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information