932 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Era lui, sì sì! (1951)

Torna indietro

Era lui, sì sì! (1951)



Regia/Director: Marino Girolami, Marcello Marchesi, Vittorio Metz
Soggetto/Subject: Vittorio Metz, Marcello Marchesi
Sceneggiatura/Screenplay: Vittorio Metz, Marcello Marchesi
Interpreti/Actors: Walter Chiari (Walter Milani), Carlo Campanini (comm. Fernando), Isa Barzizza (Grazia, la figlia del commendatore), Enrico Viarisio (dott. Furgoni), Silvana Pampanini (se stessa), Nyta Dover (Anna), Luigi Tosi (Rinaldo), Lilia Landi (Nanda, la segretaria), Fanfulla (Vannozzi), Sulema (ballerina del night club), Bruno Smith (direttore del night club), Ughetto Bertucci [Ughetto] (ragazzo dell'ascensore), Guglielmo Inglese (vigile), Luigi Bonos (cameriere), Peppino De Martino (dott. Muller), Sophia Loren [Sofia Lazzaro], Tina Perna (cliente del pacco ai grandi magazzini), Gisella Monaldi (mannequin grassa), Bruno Corelli (Schuman, il sarto), Adriano Ambrogi (commendatore), Claudio Ermelli (mercante arabo nel sogno), Lino Solari (cliente del night club), Nino Capozzi (cliente del night club), Mario Siletti, Dianora Veiga
Fotografia/Photography: Tonino Delli Colli, Vincenzo Seratrice
Musica/Music: Nino Rota
Scene/Scene Design: Alberto Boccianti
Montaggio/Editing: Franco Fraticelli
Suono/Sound: Leopoldo Rosi
Produzione/Production: Produzione Film Giuseppe Amato
Distribuzione/Distribution: Dear Film
censura: 10926 del 17-11-1951
Altri titoli: Quelles drôles de nuits
Trama: Il commendator Fernando, ricco proprietario dei Grandi Magazzini, è tormentato da un sogno ricorrente: corteggia con successo delle bellissime donne ma quando è sul punto di conquistarle arriva un giovanotto che gliele porta via. Un giorno gli si presenta Walter Milani, un neolaureato, a chiedere lavoro: Fernando nota la perfetta somiglianza con il giovanotto del sogno e, preso da collera, lo caccia in malo modo. Ma il suo medico, il dottor Furgoni, gli consiglia di essere gentile con lui, e così, anche con l'intercessione della figlia Grazia, il commendatore lo assume nella sua azienda. Walter riprende ad apparire nei sogni: Fernando torna dal medico per sapere cosa fare e, su suo consiglio, lo nomina direttore dei Grandi Magazzini. Nel sogno successivo, Walter gli porta via la moglie: questa volta il commendatore non riesce a frenarsi e licenzia il giovane. Il medico ritiene che sia giunto il momento di sottoporre Fernando ad analisi psicanalitica. Scavando nella sua giovinezza, ricostruisce un episodio-chiave: Fernando aveva preso a calci proprio il piccolo Walter che tentava di portargli via un'amichetta. Gli incubi di Fernando non sono altro che la manifestazione del complesso di colpa dovuto a quell'atto di violenza: solo espiando quella colpa Fernando potrà guarire. Attraverso comiche avventure, il commendatore rintraccia Walter, si scusa con lui e lo rimette al suo posto. Finalmente guarito, assiste alle nozze di Walter e Grazia.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information