1632 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Canzone di primavera (1951)

Torna indietro

Canzone di primavera (1951)



Regia/Director: Mario Costa
Soggetto/Subject: Mario Costa
Sceneggiatura/Screenplay: Mario Costa, Fulvio Palmieri, Paolo Salviucci
Interpreti/Actors: Delia Scala (Rosetta), Leonardo Cortese (Mario), Tamara Lees (Evi), Checco Durante (Pippo), Aroldo Tieri (Nino), Lauro Gazzolo (Parodi), Laura Gore (Maria), Dante Maggio (Gigetto), Ludmilla Dudarova (Elena), Vittorio Sanipoli (Max), Piero Lulli (Ugo), Paola Borboni (Lidia), Jone Morino (Fanny), Elodia Maresca, Lina Marengo, Francesco Coop [Franco Coop], Ciro Berardi, Arturo Bragaglia, Aldo Bettoni, Harry Feist, Gianna Dauro, Enrico Luzi, Enrico Glori, Nino Marchetti, Aldo Silvani, Franco Pesce, Gaetano Verna, Bruno Cantalamessa, Alfredo Ragusa, Felice Romano, Roberto Bruni, Franca Tamantini, Pina Carli, Pamela Mathews, Laura Tiberti, Giuseppe Pierozzi, Aldo Alimonti, Fulvio Pazzaglia, Maria Boni, Rosanna Galli, Sergio Mazzoni, Claudio Villa (se stesso)
Fotografia/Photography: Mario Bava
Musica/Music: Carlo Innocenzi
Scene/Scene Design: Alberto Boccianti
Montaggio/Editing: Otello Colangeli
Suono/Sound: Tullo Parmeggiani, Raffaele Del Monte
Produzione/Production: Zeus Film
Distribuzione/Distribution: Indipendenti Regionali
censura: 8543 del 24-02-1951
Trama: Roma. Pippo è il proprietario di una trattoria sull'isolotto del Tevere. Sua nipote Rosetta è innamorata di Mario, un giovane compositore, ma lo zio vorrebbe sposarla al figlio di un armatore genovese. L'amore tra i due giovani è sostenuto e aiutato da una coppia di fidanzati: Nino, amico di Mario, e Maria, amica di Rosetta. Nino, di professione cicerone per una società turistica, entra in contatto con due attrici statunitensi del cinema, giunte in Italia per girare un film, e le presenta a Mario. La più giovane, Evi, si innamora del giovane e promette di aiutarlo nella carriera. Ingelosita, Rosetta si lascia corteggiare, durante una festa, dal nipote dell'armatore. Mario se ne accorge e, sentendosi tradito, decide di partire con Evi per gli Stati Uniti. Con l'aiuto di Nino e Maria, Rosetta cerca di fargli comprendere che l'affetto di Evi è solo un capriccio passeggero: Mario però si ribella e la tratta male. Sconfortata, Rosetta si getta nel Tevere ma viene tratta in salvo. Intanto Mario ha avuto modo di accertare la superficialità dei sentimenti di Evi: colpito dal gesto disperato di Rosetta, torna da lei per farsi perdonare.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information