1130 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Vivere a sbafo (1950)

Torna indietro

Vivere a sbafo (1950)



Regia/Director: Giorgio Ferroni
Soggetto/Subject: Giorgio Ferroni
Sceneggiatura/Screenplay: Agenore Incrocci [Age], (Furio) Scarpelli, Rodolfo Sonego, Glauco Pellegrini, Gian Paolo Callegari
Interpreti/Actors: Dolores Palumbo (signora Rosa), Mischa Auer, Virginia Belmont (Jole), Steve Barclay, Inga Gort, Nada Fiorelli, Marisa Merlini, Francesco Coop [Franco Coop], Giuseppe Porelli, Leopoldo Valentini, Mimmo Romeo, Gemma Bolognesi, Harry Feist, Enrico Luzi, Carlo Mazzarella, Claudio Ermelli, Alfredo Rizzo, Giuseppe Pierozzi, Laura Barbieri, Giovanni Onorato, Umberto Melnati, Peppino De Filippo, Tino Buazzelli, Marcella Melnati, Gianna Dauro, Loris Gizzi, Eduardo Passarelli, Rita Andreana, Vasco Brambilla, Alfredo Martinelli, Toto Mignone, Raffaele Tana, complesso Hawajian Cuban Boys, complesso Black Diamonds, Bruno Quirinetta (direttore d'orchestra), Armando Orefice (direttore di complesso musicale)
Fotografia/Photography: Giuseppe La Torre
Musica/Music: Amedeo Escobar
Costumi/Costume Design: Mario Rappini
Scene/Scene Design: Piero Filippone
Montaggio/Editing: Otello Colangeli
Produzione/Production: D.I. - Cinematografica Distributori Indipendenti
Distribuzione/Distribution: D. I.
censura: 7029 del 04-01-1950
Trama: La signora Rosa, proprietaria di una modesta trattoria in periferia, eredita da un parente americano una ingente fortuna. Numerosi speculatori le propongono gli affari più svariati, ma lei, d'accordo con la figlia Jole, acquista un albergo di lusso in riva ad un lago. Viene poi a sapere che l'albergo non ha mai avuto successo e tutti i precedenti proprietari sono falliti. Alle due donne disperate viene in aiuto il cavalier Berlocco, specialista nel lanciare le imprese: l'uomo riempie l'albergo di finti avventori, che mangiano e bevono gratis, ma fanno da richiamo per i veri clienti; poi recluta un nobile spiantato, che ha fama di uomo molto elegante, con l'incarico di rilanciare l'albergo. Vengono organizzati concorsi e feste, ma durante una di queste, una banda di ladri ruba i gioielli degli ospiti. Il giovane capo dei rapinatori, innamorato di Jole, decide però di restituire i gioielli, dichiarando che è stato tutto uno scherzo per far provare il brivido ai clienti. Da quel momento la fortuna dell'albergo è assicurata. Jole si fidanza con il giovane.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information