1851 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Tototarzan (1950)

Torna indietro

Tototarzan (1950)



Regia/Director: Mario Mattòli
Soggetto/Subject: Vittorio Metz
Sceneggiatura/Screenplay: Vittorio Metz, Marcello Marchesi, Furio Scarpelli, Agenore Incrocci [Age]
Interpreti/Actors: Totò (Antonio Della Buffas alias Tarzan), Marilyn Buferd (Iva), Bianca Maria Fusari [Bianca Fusari] (Marta), Alba Arnova (Sonia), Vira Silenti (Dora), Adriana Serra (Giacomina Roy, moglie procuratore generale), Luigi Pavese (procuratore generale), Luisa Poselli (maestra), Mario Castellani (Stanis), Tino Buazzelli (Spartaco), Galeazzo Benti (istruttore dei superparacadutisti), Vinicio Sofia (barone Rosen), Enrico Luzi (avv. Finotti), Rino Tognaccini (Bongo), Guglielmo Inglese (capostazione barese), Mario Siletti (maggiordomo dei Rosen), Guglielmo Barnabò (colonnello dei paracadutisti), Aldo Giuffrè (paracadutista), Nico Pepe (avv. Micozzi), Giacomo Furia (cuoco del vagone ristorante), Eduardo Passarelli (controllore), Toto Mignone (ferroviere), Alberto Sorrentino (usciere capo Anselmo), Bruno Corelli (portiere d'albergo), Nino Vingelli (capo stazione napoletano), Clara Bindi (signora dal cappello con frutta), Carlo Croccolo (sposino), Riccardo Billi (capo stazione siciliano), Ughetto Bertucci (capo stazione romano), Ciro Berardi (commissario), Sophia Loren [Sofia Lazzaro] (socia del circolo tototarzanista), Rita Andreana (socia del circolo tototarzanista), Paola Bertini (socia del circolo tototarzanista), Rina Franchetti (socia del circolo tototarzanista), Anna Fallarino, Paolo Modugno
Fotografia/Photography: Mario Albertelli
Musica/Music: Armando Fragna, Felice Montagnini
Costumi/Costume Design: Mario Rappini
Montaggio/Editing: Otello Colangeli
Suono/Sound: Kurt Doubrawsky [Kurt Dubrawsky]
Produzione/Production: D.I. - Cinematografica Distributori Indipendenti
Distribuzione/Distribution: C.D.I.
censura: 8820 del 28-10-1950
Trama: Rhodesia, Africa. Nella giungla vive un uomo misterioso che gli indigeni chiamano "la scimmia bianca": il suo vero nome è Antonio Della Buffas e discende da una nobile famiglia. Il padre, un ricchissimo esploratore, lo abbandonò nella foresta quando era ancora piccolo. Ora che il genitore è morto, a lui spetta di diritto un patrimonio valutato miliardi. Tre avventurieri, Stanis, Spartaco e la giovane Iva, vanno in Rhodesia, intenzionati a impadronirsi delle sue ricchezze: invaghito di Isa, Antonio-Totò si fa catturare e portare in Europa insieme al fido gorilla Bongo. Stanis e Spartaco vorrebbero far sposare Iva con Totò per ottenere dal tribunale l'affidamento dell'uomo, ma nell'ufficio del procuratore generale Roy incontrano un lontano parente dei Della Buffas, il barone Rosen: intenzionato anche lui a mettere le mani sull'eredità, riesce a farsi affidare la tutela di Totò. Rosen ha tre belle figlie, Sonia, Dora e Marta e, avendo scoperto nel selvaggio un grande interesse per la bellezza femminile, cerca di utilizzare le tre baronesse per sopprimere Totò. Intanto Stanis, per sottrarre Totò al barone, lo arruola nel corpo speciale dei superparacadutisti, sperando di sbarazzarsi per sempre di lui, ma Totò esce vivo anche da questa esperienza. Vorrebbe tornarsene in Africa con Bongo, ma è trattenuto da un gruppo di donne entusiaste di lui: costoro, fondatrici del "Circolo tototarzanista", sognano il ritorno alla natura e sono in contrasto con altre donne aderenti alla "Lega della Moralità". Alla fine Stanis e Rosen, messa da parte la rivalità, trovano un accordo per eliminarlo e dividersi l'eredità. A nulla vale l'opposizione di Iva, che comincia ad innamorarsi di lui. Totò e Bongo sono catturati da Stanis e da Rosen, che cercano di ucciderli legandoli ad una motosega. Isa viene rapita e sta per essere imbarcata su un piroscafo a Genova. Totò si libera, dirotta su Genova il treno per Bari e salva all'ultimo momento Isa. Con lei e con Bongo torna nella foresta africana, ma deve difendersi da un nuovo attacco delle "tarzaniste".

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information