1138 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Stromboli terra di Dio (1950)

Torna indietro

Stromboli terra di Dio (1950)



Regia/Director: Roberto Rossellini
Soggetto/Subject: Roberto Rossellini
Sceneggiatura/Screenplay: Sergio Amidei
Interpreti/Actors: Ingrid Bergman (Karin Bjorsen), Mario Vitale (Antonio Mastrostefano), Renzo Cesana (parroco), Mario Sponza (guardiano del faro), Roberto Onorati (bambino), Verner Biel
Fotografia/Photography: Otello Martelli
Musica/Music: Renzo Rossellini
Montaggio/Editing: Jolanda Benvenuti
Suono/Sound: Eraldo Giordani, Terry Kellum
Produzione/Production: Berit Film, R.K.O. - Radio Pictures, Los Angeles
censura: 8427 del 12-08-1950
Altri titoli: Stromboli, Stromboli, Stromboli, Stromboli
Trama: Durante la seconda guerra mondiale, la giovane lituana Karin Bjorsen è stata deportata in un campo di concentramento italiano. Conosce Antonio Mastrostefano, un pescatore di Stromboli, il quale si innamora pazzamente di lei: Karin, per sottrarsi alla prigionia, acconsente a sposarlo, affascinata anche dalla descrizione paradisiaca dell'isola. Ma quando vi giunge, la delusione è forte: vede un paesaggio desolato di pietre vulcaniche, gli abitanti sono primitivi, ostili verso gli stranieri, la casa di Antonio è un tugurio spoglio e desolato. La vita matrimoniale è segnata da discussioni e screzi con il marito che non riesce a capirla. Alla ribellione dei primi giorni subentra uno stato d'animo più equilibrato: Karin cerca di avvicinarsi ad Antonio, collabora con lui nel sistemare la casa, prova a fare amicizia con gli isolani, ma trova incomprensione e diffidenza. Divisa tra delusioni e speranze, un giorno si accorge di essere incinta. In quel periodo il vulcano entra in attività, portando nell'isola distruzione e spavento. Karin ne approfitta per fuggire dal marito e da Stromboli: percorre la strada sotto il vulcano ma, sopraffatta dalla stanchezza e stordita dalle esalazioni sulfuree, dopo una crisi di disperazione si addormenta. Al risveglio, il primo pensiero è per il bambino che porta in grembo: piangendo, si rivolge a Dio invocando la sua misericordia e decide di tornare a casa.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information