1808 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Sambo (1950)

Torna indietro

Sambo (1950)



Regia/Director: Paolo W. Tamburella
Soggetto/Subject: Gaetano Loffredo
Sceneggiatura/Screenplay: Gaetano Loffredo, Jacopo Corsi, Paolo W. Tamburella
Interpreti/Actors: Nando Bruno (Romolo Cicerchia), Lauro Gazzolo (conte Orsetto Orseolo), Paolo Stoppa (Manuel, il pittore), Dina Galli (contessa Orseolo), Ave Ninchi (Amalia Cicerchia), Mitzi Roman (Laura), Giuseppe Porelli (poliziotto brasiliano), Arturo Bragaglia (medico ospedale psichiatrico), Mario Siletti (matto in ginocchio), Gildo Bocci (Gigetto), Giampiero Di Natale (Remo, il bambino), Renato Malavasi (matto che si crede un imperatore), Gianna Dauro, Gemma Bolognesi (vicina di casa dei Cicerchia), Anna Maria Dossena (vicina di casa dei Cicerchia), Amina Pirani Maggi (cartomante), Claudio Ermelli (ufficiale giudiziario), Antonio Nicotra (commissario di polizia), Michele Malaspina (ingegnere edile), Ettore Vincelli (ispettore di polizia), Pasquale Fasciano, Alfredo Martinelli (impiegato banco lotto), Pasquale Fasciano (matto criminale)
Fotografia/Photography: Vincenzo Seratrice
Musica/Music: Cesare A. Bixio
Montaggio/Editing: Jolanda Benvenuti
Suono/Sound: Franco Groppioni
Produzione/Production: P.R.O. Pontina Film
Distribuzione/Distribution: Discina
censura: 8770 del 19-10-1950
Trama: Roma. Con il denaro che ha messo da parte, il vetturino Romolo Cicerchia compra cavallo e carrozza da un nobile decaduto, il conte Orseolo. L'aristocratico, che vive con l'anziana madre, è sicuro di aver trovato un modo per diventare ricchi: si tratta di un sistema per vincere al "sambo", un gioco d'azzardo brasiliano. Convince Romolo ad anticipare i soldi necessari ma, poiché nessuno dei due può ottenere dalla Questura il passaporto per recarsi in Sud America, decide di affidare l'esecuzione del piano a Manuel, un giovane pittore brasiliano: costui infatti è in Italia con una borsa di studio ma dovrà poi rientrare nel suo paese. Il pittore, a cui è stato offerto alloggio in casa del vetturino, finisce per innamorarsi, ricambiato, della figlia. Quando se ne accorge, Romolo affretta la partenza di Manuel. Dopo qualche tempo, nessuna notizia giunge dal Brasile, ma il vetturino, credendosi già ricco, si è riempito di debiti. Un giorno viene a sapere che, per una serie di casi tragicomici, il pittore è finito al manicomio. Romolo è nei guai, la moglie Amalia è disperata non sapendo come pagare i debiti, ma il loro figlio vince al Totocalcio risolvendo così la situazione. Intanto rientra in Italia Manuel, che non ha vinto al "sambo" ma può riabbracciare l'innamorata.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information