1007 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Guarany (1949)

Torna indietro

Guarany (1949)



Regia/Director: Riccardo Freda
Soggetto/Subject: Riccardo Freda
Sceneggiatura/Screenplay: Riccardo Freda, Riccardo Freda
Interpreti/Actors: Antonio Vilar (António Carlos Gomes), Mariella Lotti (Lindita), Gianna Maria Canale (Jacqueline), Andrea Forte (António Carlos Gomes bambino), Guglielmo Barnabò, Anita Vargas (mamma Gomes), Luigi Pavese (papà Gomes), Tino Buazzelli, Pina Pallanti, Vittorio Duse, Pietro Sharoff, Nino Marchetti, Tina Lattanzi, Dante Maggio (Rossi), Fulvia Mammi, Rossella Falk, Paolo Panelli, Carlo Jachino, Mary Genni, Maria de Gloria, Mario Volpicelli
Fotografia/Photography: Rodolfo Lombardi, Ugo Lombardi, Rodolfo Lombardi, Ugo Lombardi
Musica/Music: António Carlos Gomez
Costumi/Costume Design: Maria De Matteis
Scene/Scene Design: Ettore Laccetti, Sergio Baldacchini
Montaggio/Editing: Riccardo Freda
Produzione/Production: Film Universalia
Distribuzione/Distribution: Universalia
censura: 6733 del 16-11-1949
Trama: Brasile, 1850 circa. Il giovanissimo Antonio Carlos Gomes vive con i genitori nel villaggio di Campinas, nella provincia di San Paolo. La sua inclinazione verso la musica, che ha manifestato sin da ragazzo, è avversata dal padre, anch'egli musicista, e invece appoggiata dalla madre, la quale però muore ben presto. Divenuto ragazzo, Carlo si innamora di Lindita, ma deve lasciarla quando si trasferisce a Rio de Janeiro per frequentare il Conservatorio. Viene casualmente in contatto con l'imperatore Pedro II, il quale ne apprezza le doti musicali e gli assegna una borsa di studio per il Portogallo. A Lisbona Carlo conosce la cantante Jacqueline, che lo aiuta e lo accompagna in Italia nel 1864: per lei Carlo scrive operette, riviste e canzonette di grande successo, che però non lo soddisfano. La stessa Lindita lo esorta a scrivere musica più seria: nasce così il melodramma "Guarany". Ostacoli di vario genere, tra cui l'ostilità di Jacqueline, gelosa di Lindita, si oppongono alla rappresentazione, portando Carlo allo sconforto. Lindita, a sua insaputa, riesce a far leggere lo spartito a Giuseppe Verdi, che ne rende possibile la messa in scena alla Scala di Milano nel 1870. Il pubblico accoglie l'opera con grande favore. Jacqueline, còlta dal rimorso, si pente. Carlo, avendo saputo quanta parte abbia avuto Lindita nel suo successo, corre da lei. (CCC, Enc. della musica su Gomes) FREDA

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information