1028 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Faddja - La legge della vendetta (1949)

Torna indietro

Faddja - La legge della vendetta (1949)



Regia/Director: Roberto Bianchi Montero [Roberto Montero]
Soggetto/Subject: Giovanni D'Eramo, Pasquale Festa Campanile, Adolfo Franci, Massimo Franciosa
Sceneggiatura/Screenplay: Pasquale Festa Campanile, Giovanni D'Eramo, Adolfo Franci, Fulvio Palmieri, Roberto Bianchi Montero [Roberto Montero], Massimo Franciosa
Interpreti/Actors: Otello Toso (Michele), Luisa Rossi (Annarita), William Tubbs (Pietro), Olga Solbelli (madre di Annarita), Piero Palermini (Saru), Dedi Ristori (sorella di Annarita), Bianca Manenti (altra sorella di Annarita), Peppino Spadaro (parroco), Dario Dolci, Armando Guarneri, Silvio Bagolini, Edmea Lollobrigida, Amedeo Trilli [Amedeo Novelli], Amalia Pellegrini
Fotografia/Photography: Carlo Nebiolo
Musica/Music: Alberto De Castello
Scene/Scene Design: Vittorio Valentini
Montaggio/Editing: Guido Bertoli
Produzione/Production: Valentini, A.
Distribuzione/Distribution: Herald Pictures
censura: 7004 del 28-12-1949
Altri titoli: La legge della vendetta (Faddija), Faddija (The Law of Vengeance)
Trama: Le pecore del pastore Michele hanno danneggiato le viti del ricco contadino Pietro. Secondo l'antica legge dell'onore, Michele indennizza Pietro ma giura di volersi rivalere. Una sera sorprende Annarita, la più bella figlia di Pietro, mentre è alla fontana, e le usa violenza. Col tempo, l'odio tra i due si trasforma in amore: il rimorso per l'atto brutale ha risvegliato in Michele un inconscio affetto, l'imminente maternità di Annarita ha modificato profondamente i suoi sentimenti. Un altro ricco contadino, Saru, l'ama e vorrebbe sposarla, ma nel giorno stabilito per il fidanzamento i familiari di Annarita apprendono la verità che finora ignorava. Malgrado l'intervento del parroco, Pietro giura di vendicare col sangue l'offesa fatta alla sua famiglia. Michele si nasconde nella palude, dove Annarita va a trovarlo. Intanto l'ostilità fra pastori e contadini esplode in aperto conflitto: ha luogo una sparatoria, alla quale partecipano anche le donne. L'intervento del parroco, il quale rimane ucciso nel tentativo di mettere pace, fa temporaneamente rinsavire i contendenti. Sopraggiunge Michele, che porta in braccio Annarita in preda alle doglie. Le donne, tra cui la madre e le sorelle di lei, l'aiutano a partorire. Alla vista del neonato, Pietro desiste dal suo proposito di vendetta e si riconcilia con la giovane coppia.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information