1752 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

E' primavera... (1950)

Torna indietro

E' primavera... (1950)



Regia/Director: Renato Castellani
Soggetto/Subject: Suso Cecchi D'Amico, Renato Castellani, Cesare Zavattini
Sceneggiatura/Screenplay: Suso Cecchi D'Amico, Cesare Zavattini, Renato Castellani
Interpreti/Actors: Mario Angelotti (Beppe Agosti), Elena Varzi (Maria Antonia), Donato Donati (Cavalluccio), Ettore Jannetti (avvocato Di Salvo), Grazia Idonea (signora Di Salvo), Irene Genna (Lucia), Gianni Santi (Albertino Di Salvo), Cesare Ranucci (presidente), Aida Giannini (portinaia), Tanino Chiurazzi, Ernesto Gaione (avvocato Rossi), Giordano Gaggioli (sor Pancani, il fornaio), Ugo Giglianelli (cappellaio), Amedeo Orsini (cancelliere), Giovanna Roscioli (fornaia), Renato Baldini (carabiniere al processo), Antonio Rosati (Marchiafava), Luigi Colombo (Ramella)
Fotografia/Photography: Tino Santoni
Musica/Music: Nino Rota
Scene/Scene Design: Naturale
Montaggio/Editing: Jolanda Benvenuti
Produzione/Production: Universalcine
Distribuzione/Distribution: Ente Nazionale Industrie Cinemat. ENIC
censura: 7084 del 13-01-1950
Altri titoli: Primavera, Springtime in Italy, E' Primavera
Trama: Firenze. Beppe Agosti, brillante e giovane garzone di fornaio, ha grande fortuna con le servette del suo quartiere. Arruolato nel servizio di leva, viene mandato a Catania dove fa amicizia con il commilitone siciliano Cavalluccio. Quest'ultimo è fidanzato con la compaesana Mariantonia e Beppe gli fa da compare nella cerimonia della promessa. Ma subito dopo, a causa di una grave mancanza disciplinare, Cavalluccio viene rinchiuso nel carcere militare e poi trasferito. Mariantonia, addolorata, viene consolata da Beppe, il quale se ne innamora e la sposa. Trasferito a Milano, il giovane viene preso dalla malinconia, ma trova conforto nell'amore di Lucia e la sposa. Intanto Mariantonia, avendo saputo che la classe di Beppe è stata congedata, e messa in sospetto da una rapida visita del marito, va a Milano e scopre la verità. Tenta di uccidere Beppe, ma il coltello le sfugge di mano. Dopo alcune complicate vicende giudiziarie, si scopre che il secondo matrimonio di Beppe non è valido. Mariantonia e Beppe, riconciliati e felici, tornano a Catania.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information