1836 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il cammino della speranza (1950)

Torna indietro

Il cammino della speranza (1950)



Regia/Director: Pietro Germi
Soggetto/Subject: Federico Fellini, Pietro Germi, Tullio Pinelli, opera
Sceneggiatura/Screenplay: Federico Fellini, Tullio Pinelli
Interpreti/Actors: Raf Vallone (Saro), Elena Varzi (Barbara), Saro Urzì (Ciccio), Franco Navarra (Vanni), Liliana Lattanzi (Rosa), Mirella Ciotti (Lorenza), Saro Arcidiacono (ragioniere), Francesco Tomolillo (Misciu), Paolo Reale (Brasi), Giuseppe Priolo (Luca), Renato Terra Caizzi [Renato Terra] (Mommino), Carmela Trovato (Cirmena), Angelo Grasso (Antonio), Assunta Radico (Beatificata), Francesca Russella (nonna), Giuseppe Cibaldo (Turi), Nicolò Gibilaro (nonno), Chicco Coluzzi (Buda, bambino), Luciana Coluzzi (Luciana, bambina), Angelina Scaldaferri (Diodata, bambina), Ciccio Jacono, Michele Raffa
Fotografia/Photography: Leonida Barboni
Musica/Music: Carlo Rustichelli
Montaggio/Editing: Rolando Benedetti
Suono/Sound: Mario Amari
Produzione/Production: Lux Film
Distribuzione/Distribution: Lux Film
censura: 8697 del 11-10-1950
Altri titoli: The Road to Hope, Le chemin de l'espérance, Weg der Hoffnung
Trama: Sicilia, secondo dopoguerra. Nel piccolo paese di Favara la chiusura della zolfara porta disoccupazione e miseria nelle famiglie dei minatori: molti accettano la proposta di Ciccio, un losco individuo che promette di farli emigrare clandestinamente in Francia dove potranno trovare lavoro. Saro, un vedovo con tre figli, fa opera di convincimento. I pochi soldi in mano alle famiglie vengono versati a Ciccio, il quale chiede a ciascuno ventimila lire. Della comitiva in partenza fanno parte Vanni, un bandito latitante, e la sua amante Barbara. Giunti alla Stazione Termini di Roma, Ciccio tenta di scappare ma viene ripreso da Vanni: per vendicarsi, Ciccio lo denuncia ma Vanni riesce a fuggire. La polizia ferma l'intero gruppo per rispedirlo al paese con il foglio di via, ma alcuni decidono di continuare, a piedi o in camion, nonostante la sfiducia e le difficoltà. Nel corso del cammino verso nord per raggiungere il confine francese, Saro e Barbara trovano lavoro per alucni giorni in una fattoria e si trovano nel mezzo di uno sciopero di contadini. Nasce intanto un legame sentimentale tra Saro e Barbara. Ma Vanni ha seguito la comitiva e sulle Alpi, durante il passaggio di un valico, aggredisce Saro rimanendo ucciso in un duello al coltello. Giunti al confine in mezzo alla bufera, sono fermati dai doganieri francesi che alla vista dei bambini si impietosiscono e li lasciano proseguire. (CCC, FdG, libro ANCCI)

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information