1497 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

L'isola di Montecristo (1948)

Torna indietro

L'isola di Montecristo (1948)



Regia/Director: Mario Sequi
Soggetto/Subject: Mario Sequi
Sceneggiatura/Screenplay: Fulvio Palmieri, Ottavio Alessi, Luigi Giacosi
Interpreti/Actors: Claudio Gora (dott. Paolo Fabbri), Vera Carmi (moglie di Paolo), Annibale Betrone (vecchio medico del carcere), Janella Montis (bimba ferita), Franca Marzi, Checco Durante, Loris Gizzi, Agostino Salvietti, Giulio Donnini, Fausto Guerzoni, Pio Campa, Giovanni Petti, Mimi Ferrari, Maria D'Ayala, Paolo Reale
Fotografia/Photography: Tonino Delli Colli
Musica/Music: Ezio Carabella
Costumi/Costume Design: Armando Ardovino
Scene/Scene Design: Angelo Zagame
Montaggio/Editing: Guido Bertoli
Produzione/Production: C.G.E.F. - Compagnia Generale Editrice Film
Distribuzione/Distribution: C.G.E. - Nord d'Italia
censura: 4544 del 07-09-1948
Trama: Il dottor Paolo Fabbri è stato prigioniero per molti anni nel carcere di Montecristo e adesso, dietro sua richiesta, viene inviato allo stesso penitenziario come medico. Mentre discorre con il cappellano, Paolo rievoca il proprio passato da recluso. Molti anni prima, condannato a una lunga pena, l'uomo viene condotto a Montecristo in una triste giornata piovosa e qui diventa "il detenuto 415". Alcuni condannati, credendolo una spia, lo perseguitano. Ma una notte, in preda al delirio, Paolo rivela la propria identità: è un medico ed è stato condannato perché ha ucciso per amore. In seguito, un aereo di linea cade sull'isola. Una bambina è ferita e ha bisogno di essere operata, ma l'anziano medico del penitenziario non si sente in grado di eseguire l'intervento. Viene chiamato Paolo, che opera la piccola e si innamora di sua sorella. Ma un pericoloso pregiudicato riesce a fuggire ed entra nell'infermeria dove si trova la donna amata dal giovane dottore; mentre aggredisce la ragazza, che Paolo tenta di difendere, l'uomo viene ucciso dalla polizia. Scontata la pena, il medico può sposare la donna che ama, ma presto rimane vedovo. Conoscendo bene le sofferenze dei detenuti, Paolo decide quindi di tornare a Montecristo per poterli aiutare.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information