1588 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Gioventù perduta (1948)

Torna indietro

Gioventù perduta (1948)



Regia/Director: Pietro Germi
Soggetto/Subject: Pietro Germi
Sceneggiatura/Screenplay: Mario Monicelli, Antonio Pietrangeli, Enzo Provenzale, Leopoldo Trieste, Bruno Valeri, Pietro Germi, Enrico Ribulsi
Interpreti/Actors: Carla Del Poggio (Luisa), Massimo Girotti (Marcello), Jacques Sernas (Stefano), Franca Maresa (Maria), Diana Borghese (Stella), Nando Bruno (commissario), Leo Garavaglia (prof. Pietro Manfredi), Dino Maronetto (Berto), Giorgio Metrailler, Emma Baron (signora Manfredi), Michele Sakara, Angelo Dessy, Enrico Urbini, Franco Pesce, Lando Sguazzini, Michele Riccardini, Leda Vallini
Fotografia/Photography: Carlo Montuori
Musica/Music: Carlo Rustichelli
Scene/Scene Design: Gianni Mazzocca
Montaggio/Editing: Renato May [Patucchi Renato]
Produzione/Production: Lux Film
Distribuzione/Distribution: Lux Film
censura: 3377 del 18-01-1948
Altri titoli: Verlorene Jugend, Jeunesse peraue
Trama: Secondo dopoguerra. L'ex-combattente Marcello, che ha già ventisette anni, si iscrive al primo anno di università. Per caso conosce Luisa, la figlia di un professore, e, invaghitosene, comincia a frequentarla. In casa della ragazza, Marcello conosce quindi suo fratello Stefano, uno studente che, per potersi pagare il vizio del gioco, si è messo a capo di una banda criminale. Un giorno, durante una rapina a danno di un negoziante, viene ucciso un uomo. Marcello, da qualche tempo divenuto un poliziotto, sospetta di Stefano e, per non essere costretto a occuparsi del caso, chiede un permesso. Ma una notte viene commessa una rapina nella segreteria dell'università e l'usciere viene ferito. Senza saperlo, la fidanzata di Stefano, che è impiegata nella segreteria, è in possesso di una prova della sua partecipazione al delitto e il giovane, per impedirle di consegnarla alla polizia, la uccide. A questo punto, Marcello non può più sottrarsi al proprio dovere e, ripreso servizio, fa arrestare Stefano. Questi, nel tentativo di fuggire, viene ucciso.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information