929 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Germania anno zero (1948)

Torna indietro

Germania anno zero (1948)



Regia/Director: Roberto Rossellini
Soggetto/Subject: Roberto Rossellini
Sceneggiatura/Screenplay: Roberto Rossellini
Interpreti/Actors: Edmund Moeschke (Edmund Koeler), Ernest Pittschau (padre di Edmund), Ingetraud Hinzl (Eva, sorella di Edmund), Franz Krüger (Karl Heinz, fratello di Edmund), Erich Gühne (Enning, il maestro), Babsy Schultz Reckwell (Joe), Alexandra Manys (Christal), Hans Sangen (signor Rademaker), Heidi Blankner (signora Rademaker), Barbara Hintz (Thilde), conte Franz Treuberg (generale von Laubniz), Karl Kauger (medico)
Fotografia/Photography: Robert Juillard
Musica/Music: Renzo Rossellini
Montaggio/Editing: Eraldo Judiconi [Eraldo Da Roma]
Suono/Sound: Kurt Doubrawsky
Produzione/Production: D'Angelo, S., Tevere Film (1948)
Distribuzione/Distribution: Eizon Noleggio Film
censura: 4155 del 15-04-1948
Altri titoli: Germany, Year Zero, Allemagne année zéro, Germany, Year Zero, Deutschland im Jahre Null
Trama: Berlino, secondo dopoguerra. Nella città ormai ridotta a un cumulo di macerie, vive Edmund Koeler, un tredicenne che, abbandonato a se stesso, cerca in ogni modo di procurare da mangiare a sé e alla propria famiglia. Il ragazzino, infatti, vive in un'unica stanza con il vecchio padre malato, la sorella, che la sera frequenta i militari alleati, e il fratello, un disertore costretto a restare nascosto. Istigato da un maestro nazista, al quale ha chiesto aiuto, Edmund avvelena il padre, perché, secondo l'uomo, i deboli devono essere eliminati per non intralciare il cammino dei forti. Ma il ragazzino viene presto preso dai rimorsi e dal dubbio. Recatosi dal maestro per avere chiarimenti, viene scacciato come un assassino. Solo e senza più punti di riferimento, Edmund vaga per le vie distrutte di Berlino. Arriva di fronte a una chiesa, dalla quale esce il suono di un organo, e sale sul campanile da dove può vedere casa sua. Stanno portando via il cadavere di suo padre ed Edmund, disperato, si getta nel vuoto.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information