scheda
 1270 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Fuga in Francia (1948)

Torna indietro

Fuga in Francia (1948)



Regia/Director: Mario Soldati
Soggetto/Subject: Carlo Musso, Ennio Flaiano, Mario Soldati
Sceneggiatura/Screenplay: Carlo Musso, Ennio Flaiano, Mario Soldati
Interpreti/Actors: Folco Lulli (Riccardo Torre), Rosi Mirafiori (Pierina), Mario Vercellone (Gino), Giovanni Dufour (Tunisino), Enrico Olivieri (Fabrizio), Pietro Germi (Tambieri, il reduce), Gianni Luda, Gino Apostolo, Mario Soldati, Olivieri di Bergnier
Fotografia/Photography: Domenico Scala
Musica/Music: Nino Rota
Costumi/Costume Design: Piero Gherardi
Montaggio/Editing: Mario Bonotti
Suono/Sound: Mario Amari, Raffaele Del Monte
Produzione/Production: Lux Film
Distribuzione/Distribution: Lux Film
censura: 4780 del 03-11-1948
Altri titoli: Flight into France
Trama: Torino. Evaso dal carcere e deciso a espatriare clandestinamente, il criminale di guerra Riccardo Torre si rifugia in un collegio. Qui il rettore, suo amico d'infanzia, gli fa avere dei soldi e un abito civile. Insieme al figlio Fabrizio, allievo dell'istituto, Riccardo va a Oulx, al confine francese. La cameriera dell'albergo dove alloggia, riconosce nell'evaso il suo padrone d'un tempo: temendo che la donna lo denunci, il cinico Riccardo la uccide e parte con Fabrizio. Giunti in alta montagna, padre e figlio incontrano tre operai, il sognatore Gino, il disilluso Tembien e l'allegro suonatore detto "il Tunisino", che vogliono emigrare clandestinamente. Si scatena una tormenta e i cinque trovano riparo in un rifugio. Qui il Tunisino vede l'immagine di Riccardo su un giornale e capisce di trovarsi di fronte a un criminale. Insieme ai due operai, l'uomo riduce all'impotenza l'evaso; quindi, i tre pensano di portarlo in paese e consegnarlo alla giustizia. Ma Riccardo riesce a fuggire col Tunisino; i due vengono poi sorpresi da Gino, Tembien e Fabrizio in una casa disabitata. L'evaso spara, ma, involontariamente, ferisce il figlio. Mentre sta scappando, l'uomo vede l'ambulanza con il figlio ferito e, avvicinatosi, viene catturato. Rimasto solo, Fabrizio troverà un secondo padre nel buon Tembien.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information