1110 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il barone Carlo Mazza (1948)

Torna indietro

Il barone Carlo Mazza (1948)



Regia/Director: Guido Brignone
Soggetto/Subject: Michele Galdieri
Sceneggiatura/Screenplay: Michele Galdieri, Fulvio Palmieri
Interpreti/Actors: Nino Taranto (barone Carlo Mazza), Silvana Pampanini (Rosa Pezza), Enzo Turco (Cecè Rizzo), Francesco Coop [Franco Coop] (Cosimo Pezza), Carlo Lombardi (Borgotti), Mario Riva (annunciatore), Raimondo Van Riel (Casimiro Pezza), Gianna Dauro (Edvige Mazza), Anna Corinto (segretaria), Franca Del Frate (Elvira Pezza), Dianora Veiga (Lalla), Paolo Carlini (Fufi), Bruno Corelli (contino degli Strozzi), Olga Vittoria Gentilli (principessa Strozzi), Nino Marchesini (nuovo ricco), Augusto Di Giovanni (commendatore), Margherita Bossi Nicosia [Margherita Nicosia] (moglie del commendatore), Agostino Salvietti (portiere d'albergo), Franco Pesce (maestro di musica), Diana Dei (inviata alla festa romana), Mario Maresca (segretario del commendatore), Amalia Pellegrini (vecchietta al funerale), Evelina Paoli (amica della principessa), Marco Tulli (padrino del commesso), Claudio Ermelli (padrino del contino)
Fotografia/Photography: Renato Del Frate
Musica/Music: Ezio Carabella, Antonio Valli
Costumi/Costume Design: Michele Contessa
Montaggio/Editing: Gino Talamo
Produzione/Production: Romana Film
Distribuzione/Distribution: Romana Film
censura: 4800 del 11-11-1948
Trama: Il barone Carlo Mazza, ormai ridotto in miseria, vive in una povera cameretta all'ultimo piano di un palazzo, un tempo appartenuto alla sua famiglia. Quando viene cacciato dal nuovo proprietario dello stabile, l'aristocratico decide di uccidersi col gas, ma, poiché quel giorno gli operai sono in sciopero, non vi riesce. In seguito, un suo amico gli propone di sposare la figlia di un industriale italoamericano: per entrare in possesso dell'eredità di un vecchio e ricco zio, la giovane ha bisogno di un marito; quando l'anziano parente sarà morto, il matrimonio sarà sciolto. Carlo accetta e, per volontà dello stravagante zio della giovane, i due si sposano con un rito pagano. Ma presto l'aristocratico, stanco della condotta molto poco seria della moglie, che lo espone allo scherno di tutti, decide di divorziare, rinunciando a diventare ricco. Mentre la sua ex moglie fa ritorno in America, dove incontra finalmente l'uomo dei suoi sogni, il barone riprende la sua povera vita.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information