1086 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La resa di Titì (1945)

Torna indietro

La resa di Titì (1945)



Regia/Director: Giorgio Bianchi
Soggetto/Subject: Aldo De Benedetti, Guglielmo Zorzi, opera
Sceneggiatura/Screenplay: Aldo De Benedetti, Guglielmo Zorzi
Interpreti/Actors: Clara Calamai (Paola De Marchi), Rossano Brazzi (Guido, il diplomatico), Nino Besozzi (Andrea, il marito), Lauro Gazzolo, Paola Borboni, Ada Dondini, Giuseppe Porelli, Liana Serena
Fotografia/Photography: Massimo Terzano
Musica/Music: Alessandro Cicognini
Montaggio/Editing: Mario Bonotti
Suono/Sound: Eraldo Giordani
Produzione/Production: Excelsa Film, Aurea Film
Distribuzione/Distribution: Minerva Film
censura: 60 del 25-08-1945
Trama: Paola De Marchi è notata, mentre è a passeggio con il suo cagnolino, da Guido, brillante diplomatico della Silvania, che la segue importunandola fin sotto casa: Paola pretende che il marito, Andrea, maniaco di agricoltura, riceva Guido per metterlo al suo posto; ma tra i due uomini nasce una certa complicità, legata alla comune passione per i lepidotteri, e Guido spiega il suo comportamento con il suo desiderio di far accoppiare il pechinese di Paola con un suo rarissimo esemplare che in realtà non possiede. La diffidenza di Paola viene meno, ma ella chiede al diplomatico di portargli il suo cagnolino. Per procarsene uno, Guido lo rapisce alla moglie del suo ambasciatore: può così diventare assiduo frequentatore della casa di Andrea e portare a Paola una corte insistente. Se ne accorgono i suoceri di Andrea: il signor Cesare che vorrebbe far aprire gli occhi al marito, e Giovanna che, memore dei suoi trascorsi di gioventù, è più comprensiva. Mentre la maggiore preoccupazione di Andrea è quella di favorire l'accoppiamento dei cagnolini, Guido e Paola intrecciano un idillio. Paola non trova il coraggio di andare fino in fondo; e Guido, promosso e trasferito all'estero per essere stato costretto a far ritrovare l'amato cagnolino all'ambasciatrice, di fronte ai sospetti che finalmente sono nati anche in Andrea decide di partire.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information