1245 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Paisà (1946)

Torna indietro

Paisà (1946)



Regia/Director: Roberto Rossellini
Soggetto/Subject: Sergio Amidei, Federico Fellini, Marcello Pagliero, Victor Alfred Haynes [V. Haynes], Roberto Rossellini
Sceneggiatura/Screenplay: Sergio Amidei, Federico Fellini, Roberto Rossellini
Interpreti/Actors: Gar Moore (Fred), Harriet White (Harriet, l'infermiera), William Tubbs (Bill Martin, cappellano militare), Dale Edmonds (Dale, l'americano dell'OSS), Carmela Sazio (Carmela), M. Johnson Dots (Joe, soldato nero), Lorena Berg (sora Amalia, padrona della pensione), Renzo Avanzo (Massimo), Newell Jones (cap. Jones, cappellano protestante), Cigolani (se stesso), Robert Van Loon, Alfonsino Pasca (Pasquale, scugnizzo), Maria Michi (Francesca), Gigi Gori (Gigi, un partigiano), Elmer Feldman (cap. Feldman, cappellano ebreo), Robert Van Loonden [Robert Van Loel] (tedesco), Benjamin Emanuel, Pippo Bonazzi, Gianfranco Corsini (Marco, altro partigiano), Alan (soldato americano), Raymond Campbell, Giulietta Masina (ragazza sulle scale di un palazzo), Dane (soldato americano), Harold Wagner, Albert Heinze, Merlin Berth, Nats Carlson, Leonard Penish
Fotografia/Photography: Otello Martelli
Musica/Music: Renzo Rossellini
Montaggio/Editing: Eraldo Judiconi [Eraldo Da Roma]
Suono/Sound: Ovidio Del Grande
Produzione/Production: O.F.I. - Organizzazione Film Internazionali, F.F.P.
Distribuzione/Distribution: Metro Goldwyn Mayer
censura: 1307 del 05-12-1946
Altri titoli: Paisa, Paisa, Paisan, Primo episodio, Terzo episodio, Quarto episodio, Quinto episodio, Sesto episodio, Secondo episodio
Trama: In sei episodi vengono raccontati altrettanti incontri, avvenuti negli ultimi mesi della seconda guerra mondiale, fra soldati americani che risalgono la penisola e italiani. Primo episodio. In Sicilia, la notte dello sbarco alleato, la giovane Carmela accompagna in ricognizione una pattuglia e poi resta a guardia di un fortino con il soldato Joe: i due, nonostante parlino lingue diverse, fraternizzano e il ragazzo, che ha nostalgia della famiglia lontana, accende un fiammifero per far vedere a Carmela una sua foto. In quel momento, un cecchino tedesco lo colpisce; poco dopo, sopraggiunta una pattuglia nemica, anche la giovane viene uccisa. Quando tornano, vedendo il cadavere di Joe, gli americani pensano che la responsabile della sua morte sia Carmela, il cui corpo giace sugli scogli sottostanti. Secondo episodio. A Napoli Pasquale, uno scugnizzo, ruba le scarpe a Joe, un militare di colore, che lo insegue, lo perde di vista per poi ritrovarlo per caso e scoprire che vive in una grotta, circondato soltanto da miseria e desolazione. Impietosito, il soldato lascia le scarpe a Pasquale. Terzo episodio. A Roma la prostituta Francesca rincontra Fred, un soldato americano che l'aveva messa incinta qualche tempo prima e che ora, ubriaco, non la riconosce. I due passano la notte insieme e nel dormiveglia l'uomo ricorda con nostalgia una ragazza di cui si era innamorato appena arrivato in città: Francesca. Turbata, la prostituta se ne va, lasciando un biglietto con un indirizzo e un appuntamento per il giorno seguente. Ma all'alba Fred, salito sul camion che lo condurrà al fronte, strappa il biglietto, riferendo ai commilitoni che sopra c'era solo l'indirizzo di una donnaccia. Quarto episodio. Nelle vie deserte di Firenze, poco prima della fine dell'occupazione tedesca, l'infermiera inglese Harriet, accompagnata da un amico, cerca di rintracciare Massimo, il suo innamorato. Presto scopre che l'uomo, comandante partigiano, è morto combattendo contro i fascisti. Quinto episodio. In un convento francescano dell'Appennino tosco-emiliano sono ospitati tre cappellani, uno cattolico, uno protestante e uno ebreo: per convertire il pastore e il rabbino, i monaci digiunano. Sesto episodio. Nella campagna desolata del delta del Po, a Porto Tolle, alcuni partigiani e un americano fuggono inseguiti dai nazisti. Rifugiatisi temporaneamente in un casolare, gli uomini presto ripartono, mentre gli abitanti dell'edificio vengono massacrati tutti, tranne un bambino. Accerchiati, i partigiani resistono fino all'esaurimento delle munizioni; i sopravvissuti, tenuti all'addiaccio tutta la notte, vengono gettati in acqua all'alba. L'americano, rifiutata la prigionia prevista dagli accordi di guerra per condividere il destino dei suoi compagni, viene ucciso mentre grida ai tedeschi: "Assassini".

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information