935 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Abbasso la ricchezza! (1946)

Torna indietro

Abbasso la ricchezza! (1946)



Regia/Director: Gennaro Righelli
Soggetto/Subject: Vittorio Calvino, Fabrizio Sarazani, Vittorio De Sica, Pietro Solari, Nicola Fausto Neroni, Gennaro Righelli
Sceneggiatura/Screenplay: Vittorio Calvino, Fabrizio Sarazani, Vittorio De Sica, Pietro Solari, Nicola Fausto Neroni, Gennaro Righelli
Interpreti/Actors: Anna Magnani (Gioconda Perfetti), Vittorio De Sica (conte Ghirani), Virgilio Riento (Don Nicola, uomo di fiducia del conte), Laura Gore (Anna, la cameriera), Zora Piazza (Lucia Perfetti, sorella di Gioconda), John Garson (Lucky Brandy), Lauro Gazzolo (comm. Bardacò), Giuseppe Porelli (amministratore Bonifazio), Vittorio Mottini (Nino), Domenico Gambino (giardiniere), Galeazzo Benti (Rorò di Torretia), Enrico Glori (commissario), Checco Durante (fruttivendolo), Giuseppe Pierozzi (appuntato di P.S.), Vito Chiari (Tranquillo), Anita Durante (Caterina), Dina Romano (donna al mercato), Emilio Petacci (questuante), Edda Soligo (Zefira), Rossana Montesi, Maria Grazia Francia, Giovanni Onorato, Giana Pacetti, Carlo Sanmartino, Vincenzo Ruggeri
Fotografia/Photography: Aldo Tonti
Musica/Music: Cesare A. Bixio, Felice Montagnini
Montaggio/Editing: Gabriele Varriale
Produzione/Production: Lux Film, Ora Film di Mottini Vittorio
Distribuzione/Distribution: Lux Film
censura: 1539 del 10-12-1946
Altri titoli: Basta de millones, Peddlin' in Society, Da bancarella a bancarotta, Au diable la richesse, Down with Riches!
Trama: Roma. La "fruttarola" trasteverina Gioconda Perfetti, dopo essersi arricchita con la borsa nera, abbandona il proprio piccolo negozio per frequentare ambienti altolocati. Lasciato Trastevere, infatti, la donna va a vivere nella villa del conte Ghirani, andato via in seguito allo sfollamento. Insieme a lei abitano il suo amministratore don Nicola, una cameriera, una cuoca e la sorella Lucia con il suo fidanzato, un soldato americano. Quando Ghirani ritorna, il commissario obbliga Gioconda a concedergli i sotterranei. Intanto, l'ingenua e inesperta ex-fruttivendola si lascia coinvolgere in alcune speculazioni, ma dei truffatori, approfittando della sua ignoranza, le sottraggono tutto il suo denaro, facendola finire in questura per aver comprato un anello rubato. Il conte, rivelatosi un ospite discreto, riesce a fare scagionare Gioconda grazie alla propria influenza. La donna, delusa dal gran mondo e finanziariamente rovinata, si vede costretta a tornare alla propria bottega. La villa del conte, che Gioconda ormai non può più comprare, viene venduta dal nobile per pagare delle ipoteche. Lucia, intanto, lasciata dall'americano, torna con il suo ex fidanzato. Ghirani, ormai ridotto in miseria, va via, deludendo così le speranze di Gioconda, la quale aveva creduto possibile cominciare una vita con lui.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information