1678 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Rimini Rimini (1987)

Torna indietro

Rimini Rimini (1987)



Regia/Director: Sergio Corbucci
Soggetto/Subject: Bernardino Zapponi, Sergio Corbucci, Bruno Corbucci, Gianni Romoli, Mario Amendola, Marco Risi, Massimo Franciosa, Maurizio Micheli
Sceneggiatura/Screenplay: Bernardino Zapponi, Sergio Corbucci, Bruno Corbucci, Gianni Romoli, Mario Amendola, Marco Risi, Massimo Franciosa, Maurizio Micheli
Interpreti/Actors: Paolo Villaggio (Gildo Marelli, il pretore), Serena Grandi (Lola), Laura Antonelli (Noce Bovi), Elvire Audray (suora svedese), Jerry Calà (Gianni Bozzi), Maurizio Micheli (Pino Tricarico), Eleonora Brigliadori (Liliana), Sylva Koscina (Carla Pedercini), Paolo Bonacelli (ing. Pedercini, fratello di Rita), Livia Romano (Maresa), Adriano Pappalardo (Gustavo), Monica Scattini (Simona), Andrea Roncato (Andrea, il prete che viene dal), Alex Vitale (Conan), Raul Casadei (Raul Casadei), Gigi Sammarchi (Max), Camillo Milli (dottor Pedimonte), Sebastiano Somma (Jerry), Giuliana Calandra (moglie di Jerry), Arnaldo Ninchi (Arnaldo), Lidya Mancinelli, Girolamo Marzano, Guido Monti, Mario Pedone, Gian Fabio Bosio, Enrico Appetito, Andrea Azzarita, Giovanni Febbraro, Natale Tulli
Fotografia/Photography: Danilo Desideri
Costumi/Costume Design: Nicoletta Ercole
Scene/Scene Design: Marco Dentici
Montaggio/Editing: Tatiana Casini
Suono/Sound: Franco Borni
Produzione/Production: Scena Film Production, Reteitalia
Distribuzione/Distribution: Medusa Distribuzione
censura: 82326 del 27-02-1987
Trama: Rimini, una delle spiagge più famose d'Europa. Tempio del turismo e del divertimento, a Rimini non si dorme mai e può succedere di tutto, anche che un morigerato pretore si vesta da donna per amore di una porno star e veda la sua carriera rovinata; che una inconsolabile neo-vedova impazzisca d'amore per un povero guitto; che una splendida trentacinquenne venga sedotta e poi ricattata da un bimbo dodicenne figlio della sua migliore amica. E così via in una girandola di culturisti che si chiamano Conan e sono troppo innamorati dei loro muscoli per pensare alle donne di play boy vecchio stile, di affaristi senza scrupoli. Facce, persone, storie che si intrecciano, si sfiorano, si sciolgono: tutto mentre Rimini se ne sta lì, luccicante di luci e di sole, di suoni e di mare.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information