1180 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Cronaca di una morte annunciata (1987)

Torna indietro

Cronaca di una morte annunciata (1987)



Regia/Director: Francesco Rosi
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Tonino Guerra, Francesco Rosi
Interpreti/Actors: Rupert Everett (Bayardo San Roman), Anthony Delon (Santiago Nasar), Gian Maria Volonté (Cristo Bedoya, il narratore), Ornella Muti (Angela Vicario), Irene Papas (madre di Angela), Lucia Bosè (madre di Santiago), Carolina Rosi (Flora Miguel), Caroline Lang (Margot), Silverio Blasi (col. Aponte), Alain Cuny (Xius), Vicky Hernandez (Clotilde Armenta), Carlos Miranda (Vicario Pedro), Rogerio Miranda (Vicario Pablo), Sergi Mateu (Cristo Bedoya da giovane), Leonor Gonzales (Victoria Guzman), Edgardo Roman (Faustino Santos), Mariela Rivas, Yolanda Garcia, Matilde Suesan, Gabriel Pazos (Padre Amador), Isabel De Leon, Denis Julio, Carlos Volera, Pablo Soler, Maritza De Avila, Nelson Pineres, Dora Izquierdo, Lina Botero, Divo Cavicchioli, Cesar Fernandez, Arquimedes Erazo, Bienvenida Chamorro, Carmencita De Rizo, Bill Moore, Antonio De La Vega, Regulo Ahumada, Elena Castro, Lucy Martinez
Fotografia/Photography: Pasqualino De Santis
Musica/Music: Piero Piccioni
Costumi/Costume Design: Enrico Sabbatini
Scene/Scene Design: Andrea Cristanti
Suono/Sound: Pierre Gamet
Montaggio/Editing: Ruggero Mastroianni
Suono/Sound: Pierre Gamet
Produzione/Production: Italmedia Film, RAI-Radiotelevisione Italiana (Rete 2), Films Ariane, Paris, Focine, Bogotà, FR 3, Paris, Soprofilms, Paris
Distribuzione/Distribution: Istituto Luce spa - Italnoleggio Cinematografico, Istituto Luce spa - Italnoleggio Cinematografico
censura: 82447 del 02-04-1987
Altri titoli: Chronique d'une mort annoncée, Chronicle of a Death Foretold, Egy elöre bejelentett gyilkosság krónikája
Trama: Bayardo San Roman, affascinante avventuriero, sbarca in un piccolo villaggio tropicale. Egli scorge la figura della bellissima Angela Vicario e decide subito di sposarla. Dopo quattro mesi di fidanzamento avvengono le nozze. Ma la sposa non è più vergine e il marito la restituisce ai genitori, nel cuore della notte. I fratelli gemelli di Angela la costringono a dire il nome del colpevole: è Santiago Nasar, figlio dell'arabo Ibrahim Nasar. I fratelli Vicario affilano i coltelli e dichiarano pubblicamente il loro proposito di vendetta. Ma nessuno pensa ad avvisare Santiago Nasar della minaccia che pesa sulla sua testa, per cui egli viene sgozzato dai due fratelli come un maiale. Angela Vicario, allontanata da casa, scrive per diciassette anni a quello che fu suo marito per qualche ora, finché un giorno le si presenta davanti Bayardo che le dice: "Bene, eccomi qui".

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information