1644 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Cartoline italiane (1987)

Torna indietro

Cartoline italiane (1987)



Regia/Director: Amelio Perlini [Memè Perlini]
Soggetto/Subject: Memé Perlini
Sceneggiatura/Screenplay: Memé Perlini, Gianni Romoli
Interpreti/Actors: Geneviève Page (Paola, l'attrice), Lindsay Kemp (Vinicio, il suggeritore), Cristiana Borghi (Lidia, fidanzata del giornalista), David Brandon (Vittorio, il giornalista), Stefano Davanzati (Antonio), Antonello Fassari (Eugenio, il fantasista), Rosa Fumetto (Domenica, la ragazza nuda), Alessandro Genesi, Franco Piacentini, Giovanna Bardi, Ines Carmona, Maria Marchi, Clara Algranti, Fiammetta Baralla, Simona Bernardini, Rita Falcone, Isabella Martelli, Leandro Pantanella, Giovanni Poggiali, Ingrid Santoro, Tomoko Tanaka, Carlos Valles
Fotografia/Photography: Carlo Carlini
Musica/Music: Stefano Mainetti
Costumi/Costume Design: Antonello Aglioti
Scene/Scene Design: Antonello Aglioti
Montaggio/Editing: Carlo Fontana
Suono/Sound: Marco Grillo
Produzione/Production: Istituto Luce-Italnoleggio Cinematografico, Mean Cinematografica di Amelio Perlini, RAI-Radiotelevisione Italiana (Rete 2)
Distribuzione/Distribution: Istituto Luce spa - Italnoleggio Cinematografico
censura: 82659 del 15-06-1987
Trama: Pola Mareschi, famosa ex attrice di teatro, ha trasformato il suo grande appartamento in una pensione. Lidia, giovane fotografa, viene convinta dal suo uomo, Vittorio, - che deve realizzare un servizio televisivo - ad intervistare l'anziana attrice, che non ha mai concesso interviste, attraverso un sofisticato microfono nascosto nel vestito. Per fare ciò Lidia prende alloggio nella pensione. Al suo arrivo Vinicio, ex camerinista e suggeritore di Pola, convince Silvana, un'altra pensionante, a sostituirsi a Pola. A questo punto si innesca uno strano rapporto tra Lidia e Silvana, sino a diventare un ambiguo gioco teatrale portato alle estreme conseguenze. Lidia affascinata da ciò e da altri strani avvenimenti, non vorrebbe più lasciare la casa. Arriva l'alba e con essa Vinicio, il quale convincerà la giovane fotografa ad andarsene dalla pensione, ma soprattutto dallo strano spettacolo che lei stessa aveva creato.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information