989 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

L'ingorgo (1979)

Torna indietro

L'ingorgo (1979)



Regia/Director: Luigi Comencini
Soggetto/Subject: Luigi Comencini
Sceneggiatura/Screenplay: Luigi Comencini, Ruggero Maccari, Bernardino Zapponi
Interpreti/Actors: Alberto Sordi (avv. De Benedetti), Annie Girardot (Irene), Fernando Rey (Carlo, suo marito), Patrick Dewaere (amante di Mara), Angela Molina (Martina), Harry Baer (Mario, commesso), Marcello Mastroianni (Marco Montefoschi), Stefania Sandrelli (Teresa), Ugo Tognazzi (professore), Miou Miou (Angela), Orazio Orlando (Ferreri, segretario di De Benedetti), Giovannella Grifeo (Germana Gargiulo, cantante napoletana), Ciccio Ingrassia (moribondo in ambulanza), Gianni Cavina (Pompeo, marito di Teresa), José Sacristan (prete operaio), Lino Murolo (Peppe Gargiulo, il malvivente), Eleonora Comencini (ragazza in taxi), Nando Orfei (Carloni, autista di Montefoschi), Marcello Fusco (taxista), Daniela Gianfranchi Bruni (madre del ragazzo che dorme), Ernst Hannewald (Stefano), Francisco Algora (infermiere), Ferdinando Murolo (altro malvivente), José Prada, José Vivo, Francisco De Zurbano, Gérard Depardieu (Franco, marito di Angela), Ester Carloni (nonna di Germana), Solvy Stubing, Susy Lover, Aldo Riva, Mario Dardanelli, Roberto Della Casa [Roberto Bonacini], Giuseppe Caffarelli, Antonietta Esposito, Mariano Vitale, Daniela Igliozzi, Michael Friedel, Mariama Camara
Fotografia/Photography: Ennio Guarnieri, Angelo Filippini
Musica/Music: Fiorenzo Carpi
Costumi/Costume Design: Paola Comencini
Scene/Scene Design: Mario Chiari
Montaggio/Editing: Nino Baragli
Suono/Sound: Claudio Maielli
Produzione/Production: Clesi Cinematografica, Albatros Filmproduktion, München, Filmédis, Paris, José Frade P.C., Madrid, Gaumont, Paris, Greenwich Film Productions, Paris
Distribuzione/Distribution: Titanus
censura: 72878 del 10-01-1979
Altri titoli: Black-out in autostrada, Stau, Le grand embouteillage, L'embouteillage, El gran atasco
Trama: Un corteo di macchine procede sempre più lentamente fino al blocco totale. Gli occupanti, costretti all'immobilità, esasperati, incapaci di comunicare con il mondo esterno, ognuno nel suo dramma, hanno i nervi a fior di pelle. Viene la notte. Passa la notte. Trascorre un altro giorno... non accade nulla; eppure accadono tante cose. Tra le altre, troveremo una coppia partita per festeggiare le nozze d'argento la quale scopre che il loro non è amore ma odio, un ferito che morirà nell'ambulanza, un aitante marito che viene a sapere del tradimento della moglie intellettuale con un anziano ridicolo professore, e tanti tanti altri personaggi e situazioni. L'ingorgo dopo 36 ore è ancora lì, immobile e allucinante.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information