1397 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

La lupa (1953)

Torna indietro

La lupa (1953)



Regia/Director: Alberto Lattuada
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Alberto Lattuada, Antonio Pietrangeli, Luigi Malerba, Ennio De Concini, Ivo Perilli, Alberto Moravia
Interpreti/Actors: Kerima (Lupa), May Britt (Maricchia, sua figlia), Ettore Manni (Nanni Lasca), Mario Passante (don Pietro Imbornone), Giovanna Ralli (Agnese), Ignazio Balsamo (don Antonio, segretario di Imbornone), Anna Arena (Giovanna Vasilicò), Fanny Landini (domestica di don Pietro), Paolo Ferrara (maresciallo carabinieri), Maresa Gallo, Salvo Libassi (Raffaele), Amina Pirani Maggi, Maria Zanoli, Elsa Asteggiano, Mikaela Jackovel, Maurizio Arena
Fotografia/Photography: Aldo Tonti
Musica/Music: Felice Lattuada
Costumi/Costume Design: Dario Cecchi
Scene/Scene Design: Carlo Egidi
Montaggio/Editing: Leo Catozzo
Suono/Sound: Paolo Uccello
Produzione/Production: Ponti-De Laurentiis
Distribuzione/Distribution: Paramount
censura: 14074 del 18-04-1953
Altri titoli: The Vixen, Die Wölfin von Kalabrien
Trama: In un piccolo paese vive la Lupa, una bella donna così soprannominata per il suo modo di comportarsi quasi animalesco e libero dagli schemi sociali. Gli uomini la desiderano e la Lupa usa il suo fascino per ottenere favori, come riuscire a far scegliere la figlia Maricchia per raffigurare Sant'Agata, patrona del paese, nella processione annuale. Il giorno della processione arriva in paese il soldato Nanni Lasca. L'uomo nota subito la Lupa e ne diviene l'amante. Più tardi conosce Maricchia, che suscita in lui un sincero sentimento d'amore. Lascia la Lupa e chiede alla giovane di sposarlo. Maricchia esita, sospettando il passato legame tra Nanni e sua madre, ma la Lupa la convince, segretamente speranzosa di riprendere il suo rapporto con l'uomo; ci riesce fino al momento in cui Maricchia, rimasta incinta, dà alla luce il bambino di Nanni. A questo punto la giovane scaccia di casa la madre. Il paese è tutto dalla parte di Maricchia e a nulla valgono i tentativi di vendetta della Lupa, che ha trovato rifugio presso il proprietario di una manifattura di tabacchi. Braccata dai paesani, la Lupa appicca un incendio nel magazzino della manifattura e si lascia morire tra le fiamme.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information