1405 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Fermi tutti arrivo io! (1953)

Torna indietro

Fermi tutti arrivo io! (1953)



Regia/Director: Sergio Grieco
Soggetto/Subject: Mario Amendola, Ruggero Maccari
Sceneggiatura/Screenplay: Mario Amendola, Ruggero Maccari, Ettore Scola, Carlo Veo
Interpreti/Actors: Tino Scotti (Andreanovic/Zanzara), Franca Marzi (Carmen), Carlo Romano (commissario Benni), Nerio Bernardi (Tullio Vallera), Giovanna Ralli (Rina), Peter Trent (Roberto Astorri), Carlo Delle Piane (Pippo), Alessandro Fersen (Cesare Rovelli), Charles Fawcett (mr. Brown), Katyna Ranieri (Dory Martin), Beniamino Maggio (guardiano garage), Galeazzo Benti (giornalista), Mara Berni (cameriera hotel), Alberto Sorrentino (fotografo), Francine Brandt (vedova), Guglielmo Inglese (proprietario hotel "Santiago"), Maria Zanoli (sig.ra con cagnolino), Achille Togliani (se stesso), sestetto Righi-Saitto
Fotografia/Photography: Gabor Pogany
Musica/Music: T. Salesi
Costumi/Costume Design: Adriana Berselli
Scene/Scene Design: Franco Lolli
Montaggio/Editing: Antonietta Zita
Suono/Sound: Ovidio Del Grande
Produzione/Production: Produzione Associata Momi-Caiano
Distribuzione/Distribution: Api Film
censura: 14968 del 03-09-1953
Trama: Mr. Brown, un ricco industriale, viene trovato assassinato nella sua camera d'albergo. L'indagine sulla sua morte viene affidata al commissario Benni, ostacolato dall'intromissione pasticciona di un investigatore privato e di una fanatica di libri gialli. La sera prima del delitto, a detta di alcuni testimoni, Mr. Brown aveva discusso con il suo segretario, che lo aveva minacciato. Inoltre l'industriale aveva vinto al gioco una forte somma che un altro cliente dell'albergo avrebbe dovuto pagargli la mattina seguente. L'attenzione del commissario si concentra sull'arma usata per l'omicidio e sulle sue modalità: un coltello lanciato da una certa distanza. Scopre che tra gli ospiti dell'albergo c'è un ex lanciatore di coltelli, la cui sorella è stata sedotta da Mr. Brown. Nell'ipotesi che egli abbia ucciso per vendicare l'onore della sorella, il commissario lo interroga e smonta abilmente tutti i suoi alibi. Vistosi scoperto, l'uomo tenta di fuggire, ma viene arrestato.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information