scheda
 1328 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Anni facili (1953)

Torna indietro

Anni facili (1953)



Regia/Director: Luigi Zampa
Soggetto/Subject: Vitaliano Brancati
Sceneggiatura/Screenplay: Sergio Amidei, Vitaliano Brancati, Luigi Zampa, Vincenzo Talarico
Interpreti/Actors: Nino Taranto (prof. De Francesco), Guglielmo Inglese, Alda Mangini (Fedora), Gino Buzzanca (barone La Prua), Clelia Matania (Rosina De Francesco), Armenia Balducci (baronessina La Prua), Giovanna Ralli (Teresa), Gabriele Tinti [Gastone Tinti] (Piero), Mariano Bottino, Gianni Cavalieri (comm. Basevi), Flirt Consalvo, Alfredo Rizzo, Checco Durante, Angiola Maria Faranda, Giovanni Grasso (on. Rapisarda), Aldo Cascino, Salvatore Campochiaro, Vittorio Braschi, Gildo Bocci, Cesare Bettarini, Eleonora Tranchina, Rino Genovese, Loris Gizzi, Fausto Guerzoni, Mario Laurentino, Mario Mazza, Domenico Modugno (giudice), Turi Pandolfini, Piero Pastore, Guglielmo Sangiorgi, Ada Colangeli, Virginia Balistrieri, Luigi Catoni, Victor Ledda, Alberto Plebani, Aurelio Miserendino, Leone Bocar, Agostino Salvietti, Aldo Tonti, Ruggero Marchi, Ettore Jannetti, Aldo Vasco, Saro Arcidiacono, Mara Berni (Maria Vercesi), Riccardo Billi [Billi] (Giovanni Pellecchia), Mario Riva [Riva] (Mario Paolella), Alberto Sorrentino
Fotografia/Photography: Aldo Tonti
Musica/Music: Nino Rota
Costumi/Costume Design: Marilù Carteny
Montaggio/Editing: Eraldo Judiconi [Eraldo Da Roma]
Suono/Sound: Biagio Fiorelli
Produzione/Production: Ponti-De Laurentiis
Distribuzione/Distribution: Paramount
censura: 15009 del 20-10-1953
Trama: Dalla cittadina siciliana dove insegna in una scuola media, il prof. De Francesco, vecchio antifascista, viene un giorno trasferito a Roma. Sua figlia sta per sposarsi, e la vita a Roma costa cara: lo stipendio di professore non è più sufficiente, così De Francesco accetta a malincuore la proposta di lavoro di un barone, che lo assume come rappresentante nel territorio romano della ditta farmaceutica che possiede, con l'incarico di ottenere l'autorizzazione necessaria per vendere alcuni suoi particolari prodotti. L'onesto ma vano affannarsi del professore presso gli organi competenti al rilascio di detta autorizzazione causa il suo licenziamento da parte del barone, che risolve la questione personalmente corrompendo un funzionario. De Francesco finisce in galera per una colpa non commessa, mentre corrotto e corruttore se la cavano con poco.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information