2174 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Gli amanti del passato (1953)

Torna indietro

Gli amanti del passato (1953)



Regia/Director: Adelchi Bianchi
Soggetto/Subject: Adelchi Bianchi
Sceneggiatura/Screenplay: Adelchi Bianchi, Fulvio Palmieri, Edoardo Anton
Interpreti/Actors: Lia Amanda (Anna), Vittorio Sanipoli (Carlo Livraghi), Gino Leurini, Michele Malaspina (conte Bernardo Livraghi), Mirko Ellis, Lauro Gazzolo (vecchio servo), Irene Genna (Roberta da grande), Nino Milano, Maria Grazia Sole, Luisella Cairati (Roberta piccola), Maria Raffi, Clara Gamberini, Piero Pastore, Nino Nini, Armando Furlai, Mariano Bottino [Marino Bottino]
Fotografia/Photography: Giuseppe La Torre
Musica/Music: Carlo Innocenzi
Montaggio/Editing: Otello Colangeli
Suono/Sound: Tullo Parmeggiani, Leopoldo Rosi
Produzione/Production: Valor Film
Distribuzione/Distribution: Indipendenti Regionali
censura: 15101 del 30-09-1953
Trama: Carlo Livraghi, da poco sposato alla giovane Roberta, viene ucciso da una donna. L'assassina cerca il suicidio, ma sopravvive. Priva di documenti, si rifiuta di dire il proprio nome alla polizia e di dare spiegazioni sul motivo che l'ha spinta al delitto. La sua difesa viene affidata al difensore d'ufficio, che scopre che la donna si chiama Anna, è la nipote del conte Bernardo Livraghi e la cugina dell'ucciso. Ulteriori indagini sul suo passato riescono a chiarire completamente la vicenda: Anna vive ancora con lo zio quando conosce un ufficiale di cui si innamora e per il quale lascia la sua casa. L'uomo viene dato per disperso durante il primo conflitto mondiale. Anna si ritrova sola con Roberta, la bambina nata dal loro amore. Chiede aiuto allo zio che è disposto a prendersi cura di Roberta, ma le impone di rinunciare ai suoi diritti di madre. Anna accetta a malincuore, ma quando, passati gli anni, scopre che la figlia sta per sposare Carlo Livraghi, uomo che disprezza, ricompare e, non riuscendo a impedire le nozze, uccide Carlo. Durante il processo Roberta interviene in difesa della madre ritrovata, che viene per questo giudicata con la comprensione che merita.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information