1169 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Ciao maschio (1978)

Torna indietro

Ciao maschio (1978)



Regia/Director: Marco Ferreri
Soggetto/Subject: Marco Ferreri, Gérard Brach
Sceneggiatura/Screenplay: Marco Ferreri, Gérard Brach, Rafael Azcona
Interpreti/Actors: Gérard Depardieu (Gérard Lafayette), Gail Lawrence (Angelica), James Coco (Andreas Haxman), Marcello Mastroianni (Luigi Noccello), Geraldine Fitzgerald (mrs. Toland), Mimsy Farmer (attrice teatro femminile), Stefania Casini, Francesca De Sapio, Nathalie Bernart (altre attrici teatro femminista), William Berger (Paul Jefferson), Avon Long (Miko), Enrico Blasi (cieco cassiere museo), Richard Bowler (Robin), Sandra Monteleoni, Luciano Pallocchia, Aghille Antonaglia, Rosa Maria Calogero, Mario Dardanelli, Bella (scimpanzé)
Fotografia/Photography: Luciano Tovoli
Musica/Music: Philippe Sarde
Scene/Scene Design: Dante Ferretti
Montaggio/Editing: Ruggero Mastroianni
Suono/Sound: Jean Pierre Ruh
Produzione/Production: 18 Dicembre, Action Films, Paris, Prospectacle, Paris
Distribuzione/Distribution: Fida International Film
censura: 71551 del 23-02-1978
Altri titoli: Bye Bye Monkey, Rêve de singe, Affentraum
Trama: Lafayette abita a New York in uno scantinato e trascorre le sue giornate svolgendo varie attività: tecnico delle luci in un teatrino gestito da sole donne, elettricista in un Museo delle Cere della Roma antica, accompagnatore di un gruppo di anziani amici. Durante una delle passeggiate che fanno Lafayette e i suoi protetti sulle rive del fiume Hudson, trovano ciò che sconvolgerà la loro routine quotidiana: una scimmietta rannicchiata nella zampa dell'enorme carcassa del pupazzo Macho Kong. E' Luigi, uno dei vecchi, a trovare la scimmietta e la affida a Lafayette che subito stabilisce con essa un rapporto umano. ...Finché una notte rincasando, dopo una lite con Angelica, una delle attrici del teatrino off con la quale ha una relazione, trova la scimmietta divorata dai topi. Disperato corre al Museo delle Cere dove si trova un assurdo Direttore, Flaxman, che travestito da Cassio declama Shakespeare. Lafayette gli racconta della scimmietta e gli si aggrappa alla tunica cercando conforto, ma il Direttore, sprezzante delle sue assurde sofferenze si divincola. Lafayette lo colpisce e Flaxman stordito cade sulla miniatura dell'incendio di Roma provocando un corto circuito che fa realmente incendiare il Museo. Lafayette fissa allucinato Cleopatra di cera liquefarsi e distrutto dal dolore si lascia bruciare, mentre sulla spiaggia Angelica contempla la sua bimba.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information