1116 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Mosca, addio (1987)

Torna indietro

Mosca, addio (1987)



Regia/Director: Mauro Bolognini
Soggetto/Subject: Enrico Roseo, Marcello Andrei
Sceneggiatura/Screenplay: Nicola Badalucco
Interpreti/Actors: Liv Ullmann (Ida Nudel), Daniel Olbrychski (Yuri), Aurore Clément (Elena), Francesca Ciardi, Carmen Scarpitta (Ilana), Nino Fuscagni, Saverio Vallone (giornalista francese), Laura Betti, Toni Orlando (ex marito di Ida), Anna Galiena (sorvegliante campo), Augusto Poderosi, Peter Fitsch, Patrizia Camiscioni, Stefano Davanzati (Andrej Ignatic), Claudia Della Seta, Ermanno De Biagi, Alfredo Moretti, Edoardo Siravo
Fotografia/Photography: Ennio Guarnieri
Musica/Music: Ennio Morricone
Costumi/Costume Design: Enrica Biscossi
Scene/Scene Design: Francesco Ricceri
Montaggio/Editing: Nino Baragli
Suono/Sound: Vittorio Melloni
Produzione/Production: Istituto Luce-Italnoleggio Cinematografico, RAI-Radiotelevisione Italiana (Rete 1), SACIS - Società per Azioni Commerciale Iniziative Spettacolo, Roseo Film
Distribuzione/Distribution: Istituto Luce spa - Italnoleggio Cinematografico
censura: 82286 del 12-02-1987
Trama: Ida Nudel, ebrea russa, vive al confino. Scienziata, musicista e letterata. Donna fragile e fortissima allo stesso tempo, mito ad di fuori delle sue intenzioni. Ama profondamente ciò che la circonda, Juli il suo uomo poeta dissidente, Elena la sorella, la Sinagoga, la Russia. Attaccata alle sue origini decide di lasciare la sua terra con Juli ed Elena fra i numerosi segnali di antisemitismo. Juli e Elena riusciranno a partire. A lei sarà negato il visto per spezzare i vincoli e gli affetti di famiglie scomode. Quando al confine lascerà i suoi increduli, tornerà a Mosca cominciando la sua lotta per i diritti civili. L'arresto, la deportazione al campo per soli uomini, la sopravvivenza. Il ritorno a Mosca, la casa confiscata, l'ordine di allontanarsi dalla città. Sempre vicino l'ex marito che le cominicherà anche il matrimonio del suo Juli. Ida vive oggi in una baracca sperduta nelle nevi: il pensiero è la forza che la fa vivere.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information