1379 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

L'ultima mazurka (1987)

Torna indietro

L'ultima mazurka (1987)



Regia/Director: Gianfranco Bettetini
Soggetto/Subject: Gianfranco Bettetini, Luigi Lunari
Sceneggiatura/Screenplay: Gianfranco Bettetini
Interpreti/Actors: Senta Berger (Grete), Erland Josephson (Serra), Mario Scaccia (Reiger), Paolo Bonacelli (Lanza), Marina Berti (signora in treno), Adele Cossi (Blanka), Giuseppe Fallisi (Giuliano), Francesco Carnelutti (sindaco), Alfredo Bianchini (primo comico), Gianni Bortolotto (secondo comico), Piero Baldini (Adolar), Gino Negri (maestro Agliano), Mario Pistoni (coreografo), Ida Meda (sarta), Donatella Ceccarello (Mandina), Cristina Piras (attrice giovane), Dante Guardamagna (avv. Gasparri), Mario Pardi (Montagna), Massimo Lillo (attore giovane), Marco Bonetti (Vieri), Luigi Lunari (conferenziere), Roberto Cajafa (Goffredi), Claudio Lobbia (fattorino), Roberto Negri (pianista), Carlo Olivieri, Giovanni Cesareo, Leda Celani, Luigi Cerioni, Marino Campanaro, Pier Luigi Pelitti, Folco Portinari, Franco Maraldi, Maurizio Tabani, Pietro Vial, Gianna Coletto, Laura Moruzzi, Marcello Casabianchi
Fotografia/Photography: Giulio Albonico
Musica/Music: Gino Negri
Costumi/Costume Design: Franca Zucchelli
Scene/Scene Design: Enrico Tovaglieri
Montaggio/Editing: Gianni Lari
Suono/Sound: Lino Bernardelli
Produzione/Production: RAI-Radiotelevisione Italiana (Rete 1)
Distribuzione/Distribution: Titanus Distribuzione
censura: 82797 del 07-08-1987
Trama: 1921. Una compagnia di operetta giunge a Milano e viene alloggiata all'Hotel Diana. Qui viene coinvolta in una serie di fatti. Nell'albergo circolano informatori e spie, all'esterno manovrano fascisti e anarchici individualisti. La compagnia cerca di rimandare la prima di "Mazurka blu", ma un "potere occulto" li costringe al debutto. Nell'intervallo tra il secondo e il terzo atto esplode nella sala una bomba che produce molti morti e feriti. Responsabili dell'attentato sono due anarchici. I fascisti comunque escono allo scoperto e assumono la direzione dei funerali delle vittime. La compagnia si scioglie: l'epoca dell'operetta è ormai finita, distrutta da una bomba. Mussolini sta per arrivare al potere: sul palcoscenico italiano salgono le camicie nere.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information