1732 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Vacanze in America (1984)

Torna indietro

Vacanze in America (1984)



Regia/Director: Carlo Vanzina
Soggetto/Subject: Carlo Vanzina, Enrico Vanzina
Sceneggiatura/Screenplay: Carlo Vanzina, Enrico Vanzina
Interpreti/Actors: Claudio Amendola (Alessio Liberatori), Calà Jerry (Peo Colombo), Christian De Sica (don Buro), Antonella Interlenghi (Antonella), Edwige Fenech (signora De Marinis), Paolo Baroni (Scarnicci), Gianmarco Tognazzi (ragazzo vacanziere), Fabio Ferrari (ragazzo vacanziere), Gianfranco Agus (ragazzo vacanziere), Fabio Camilli (ragazzo vacanziere), Giacomo Rosselli (ragazzo vacanziere), Luigi Uzzo (zio Frank), Origene Luigi Soffrano [Jimmy il Fenomeno] (burino), Renato Moretti, Enzo Liberti, Fiorella Bettoia, Silvia Di Toccio, Roberto Bonanni, Roberto Proietti, George Oshoba Durojave, Yolanda Egger, Richard Lo Fira, Christine Walker, Meilani Figolan, Angelo Maggi, Federica Messa, Riz Pauselli, Randi Rae Norman, Concetta Russino, Gigi Oddone Bernardini
Fotografia/Photography: Claudio Cirillo
Musica/Music: Manuel De Sica
Costumi/Costume Design: Danda Ortona
Scene/Scene Design: Paola Comencini
Montaggio/Editing: Raimondo Crociani
Suono/Sound: Carlo Palmieri, Piero Fondi
Produzione/Production: C.G. Silver Film
Distribuzione/Distribution: C.E.I.A.D.
censura: 80298 del 21-12-1984
Trama: Il film narra le avventure di una scolaresca romana, la terza liceo di un istituto religioso, in viaggio negli Stati Uniti d'America. Al viaggio partecipano, oltre agli studenti, dei preti insegnanti, qualche ex alunno e alcuni familiari dei ragazzi. La trama è composta da tutti i contrattempi, gi incontri, gli scontri, le disavventure, gli amori dei vari personaggi nel loro vagare in una terra straniera, così diversa dall'Italia e così stimolante. New York, Boston, le cascate del Niagara, la Florida: lo sfondo è l'America in tutta la sua grandezza, raccontata con un sottofondo musicale al alto livello. La mentalità borghese dei nostri giovani italiani si scontra con l'enorme complessità sociale e razziale dell'America; poi si rientra in Italia, nella vita quotidiana, nel tran tran tradizionale. E in bocca ai nostri eroi rimarrà un indimenticabile sapore d'America...

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information