1714 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Così parlò Bellavista (1984)

Torna indietro

Così parlò Bellavista (1984)



Regia/Director: Luciano De Crescenzo
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Luciano De Crescenzo, Riccardo Pazzaglia
Interpreti/Actors: Luciano De Crescenzo (prof. Gennaro Bellavista), Renato Scarpa (dott. Cazzaniga, il milanese), Benedetto Casillo (Salvatore, vice sostituto portiere), Isa Danieli (Maria Bellavista), Lorella Morlotti (Patrizia Bellavista), Geppy Gleiyeses (Giorgio, fidanzato di Patrizia), Riccardo Pazzaglia (uomo del cavalluccio), Tommaso Bianco (tassista), Luigi Uzzo (Armando, portiere), Salvatore La Rotonda (Ferdinando, sostituto portiere), Nunzia Fumo (vecchietta del banco lotto), Nuccia Fumo (altra vecchietta del banco lotto), Marina Confalone (Carmelina, la cameriera), Antonio Casagrande (detenuto), Franco Javarone (avv. Russo), Francesco De Rosa (Gigino, venditore di bare a rate), Antonio Allocca (Core 'ngrato, esattore della camorra), Giovanni Attanasio (barista), Nunzio Gallo (camorrista), Antonio Sigillo (amico della Signora Rinascente), Marzio Honorato (giudice), Vittorio Marsiglia (regista fotografo), Marina Ruffo (vicina di casa), Patrizia Loreti (capo reparto della Rinascente), Fatebenefratelli (fratelli Sorrentino), Gerardo Scala (poeta), Renato Rutigliano (impiegato del banco lotto), Sergio Solli (netturbino), Aldo Tarantino ('O cavaliere), Lucio Allocca (cameriere), Vittorio Panetta (colonnello), Gianni De Bury (parcheggiatore), Nicola Esposito (assistito), Biagio Casalini (presentatore), Raffaele Modica (ospite d'onore), Garibaldi (pappagallo), Gino Maringola (zio di Giorgio), Dodo Gagliarde, Salvatore Taverna, Umberto Bellissimo, Massimo Colatosti, Carmine Faraco, Germano Sguro, Mario Carelli, Anna Polito, Gerardo D'Andrea, Umberto Falanga, Alessandro Vagoni, Raffaele Fortunato
Fotografia/Photography: Dante Spinotti
Musica/Music: Claudio Mattone
Costumi/Costume Design: Marcella De Marchis
Scene/Scene Design: Franco Vanorio
Montaggio/Editing: Anna Napoli
Suono/Sound: Mario Dallimonti
Produzione/Production: Eidoscope, Rete 4
Distribuzione/Distribution: United International Pictures
censura: 80082 del 03-10-1984
Altri titoli: Ainsi parlait Bellavista
Trama: Il dott. Cazzaniga, milanese, è il nuovo direttore dell'Alfa Romeo di Napoli; appena arrivato nella città, l'impatto è traumatico: egli è sconvolto dal modo di fare dei napoletani. Nello stesso palazzo di Cazzaniga abita anche Gennaro Bellavista, professore di filosofia in pensione, la cui figlia, Patrizia, incinta, deve sposarsi al più presto con Giorgio, giovane architetto disoccupato. Tra Bellavista e Cazzaniga nasce immediatamente un acceso antagonismo. Patrizia e Giorgio si sposano, ma il loro negozio di arredi sacri, ceduto da uno zio a Giorgio, viene attaccato dalla camorra, per cui il ragazzo torna disoccupato. Un giorno Bellavista e Cazzaniga, salendo in ascensore, vi rimangono bloccati da un improvviso black-out. I due diventano amici e grazie all'aiuto di Cazzaniga Giorgio trova lavoro come architetto a Milano. Bellavista e Cazzaniga, di ritorno dall'aeroporto dove hanno accompagnato gli sposi, imbottigliati dal traffico, continuano a discettare se sia meglio nascere a Napoli o a Milano.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information