1838 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Vacanze di Natale (1983)

Torna indietro

Vacanze di Natale (1983)



Regia/Director: Carlo Vanzina
Soggetto/Subject: Carlo Vanzina, Enrico Vanzina
Sceneggiatura/Screenplay: Carlo Vanzina, Enrico Vanzina
Interpreti/Actors: Jerry Calà (Billo, il pianista), Christian De Sica (Roberto Covelli), Stefania Sandrelli (Ivana), Claudio Amendola (Mario Marchetti), Antonella Interlenghi (Stefanella), Karina Huff (Samantha, la fidanzata americana di Roberto), Guido Nicheli (Donatone, marito di Ivana), Paolo Baroni (Frollo Secco), Rossana Di Lorenzo (Erminia Marchetti), Mario Brega (Arturo Marchetti), Riccardo Garrone (Giovanni Covelli), Marco Urbinati (Luca Covelli), Rossella Como (signora Covelli), Marilù Tolo (Grazia), Roberto Della Casa (Cesare), Licinia Lentini (mandrilla di Porto Recanati), Roberta Lerici (sorella di Roberto), Jasmine Maimone (cameriera), Anna Moana Pozzi (bionda), Giovanni Brunelli, Clara Colosimo, Renata Del Pozzo, Michele Vigilante, Federico Caprara, Lamberto Caprara, Monica Nickel, Elisabetta Focardi, Grazia Ornella Pacelli, Franca Scagnetti, Giovanni Tamberi
Fotografia/Photography: Claudio Cirillo
Musica/Music: Giorgio Calabrese
Costumi/Costume Design: Danda Ortona
Scene/Scene Design: Fiorenzo Senese
Montaggio/Editing: Raimondo Crociani
Suono/Sound: Carlo Palmieri
Produzione/Production: Filmauro
Distribuzione/Distribution: Gaumont, Paris
censura: 79461 del 16-12-1983
Trama: La vicenda è imperniata sul difficile inserimento di una famiglia romana di estrazione popolare che capita a Cortina durante le feste di Natale. Claudio entra subito in contatto con la gioventù dorata di mezza Italia, ragazzi viziati, pieni di ipocrisie che vivono una vita vuota, tutta tesa al divertimento, senza rendersi conto di quello che accade intorno a loro. Scambi di coppie, vuote serate passate al piano bar, intrighi sentimentali. Tutto sembra apparentemente frivolo, ma sotto sotto vengono man mano fuori i problemi umani dei singoli. La colonna sonora è composta dai più grandi successi del momento. Calà, inchiodato al suo pianoforte, ammonisce che la vita continua come sempre e che forse le speranze di tanti anni fa sono svanite..

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information