1251 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Storia di Piera (1983)

Torna indietro

Storia di Piera (1983)



Regia/Director: Marco Ferreri
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Marco Ferreri, Piera Degli Espositi, Dacia Maraini, Luciana Levi
Interpreti/Actors: Isabelle Huppert (Piera), Hanna Schygulla (Eugenia, la madre), Marcello Mastroianni (Antonio, il padre), Bettina Gruhn (Piera bambina), Angelo Infanti (Tito Giasone, fidanzato di Piera), Tanya Lopert (Elide), Loredana Bertè (se stessa), Nanà Aichè (levatrice), Rita Caldana, Maurizio Donadoni (Massimo), Cristina Forti, Girolamo Marzano, Lidia Montanari ("Centomila lire"), Renato Cecchetto, Laura Trotter (levatrice giovane), Elisabetta Ambrosini, Fiammetta Baralla, Serena Bennato, Daniela Nicosia, Lina Bernardi, Pino Tosca, Vincenzo Aronica, Domenico Coppola, Maria Badmajeva [Maria Badmajew], Salvatore Jacono, Silvia Nebbia, Patrizia Roncati Negri, Franco Scherni, Marina Zanchi, Monica Assante
Fotografia/Photography: Ennio Guarnieri
Musica/Music: Philippe Sarde
Costumi/Costume Design: Nicoletta Ercole
Scene/Scene Design: Luciana Levi, Francesco Frigeri
Montaggio/Editing: Ruggero Mastroianni
Suono/Sound: George Prat
Produzione/Production: Faso Film, Ascot Film, Berlin, Sara Films, Paris, T. Films, Paris
Distribuzione/Distribution: C.I.D.I.F. Consorzio Italiano Distributori Indipend. Film
censura: 78538 del 02-02-1983
Altri titoli: L'histoire de Pierra, Die Geschichte der Piera, Historia de Piera
Trama: Liberamente tratto dal romanzo omonimo di Piera degli Esposti e Dacia Maraini il film racconta la storia di Piera e di sua madre Eugenia, due donne diverse per temperamento e passione, un rapporto carico di sensualità e complicità. Quanto Piera è moderna nel risolvere le nevrosi della realtà d'oggi, tanto Eugenia è "antica" nel suo rapporto con l'amore, col sesso e con tutto ciò che la circonda. C'è anche Antonio, il padre, un uomo che si divide tra il partito e la moglie. Piera li ama tutti e due; il padre di un amore "storico e culturale", la madre di un amore fatto di complicità e di identificazione viscerale. Da tutto questo ne nasce un personaggio di donna "vincente" che riesce a trasformare le esperienze più penose in ricchezza dell'anima e che attira l'amore di tutti quelli che l'avvicinano per la grandiosità della sua personalità.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information