882 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Camminacammina (1983)

Torna indietro

Camminacammina (1983)



Regia/Director: Ermanno Olmi
Soggetto/Subject: Ermanno Olmi
Sceneggiatura/Screenplay: Ermanno Olmi
Interpreti/Actors: Alberto Fumagalli (Mel il sacerdote), Antonio Cucciarré (Lupo, serviente del sacerdote), Eligio Martellacci (Kaipaco, centurione del re), Massimo Nencioni (Re), Lucia Giannetti (Evren), Antonio Rocca (eremita), Gianpaolo Lombardini (Peroz), Caterina Zizi (giovane madre), Marco Bartolini (Cushi), Lucia Peccianti (Mohad), Vittorio Trinciarelli (Jazdegerd), Margherita Nanni (Raco), Mila Dell'Olmo (Redam), Roberto Bartolini (Maciste), Giulio Paradisi (Astioge), Fernando Guardaglini (Arupa), Anna Vanni (compagna di Arupa), Rosanna Cuffaro (moglie di Astioge), Simone Migliorini (Eramo), Stefano Ghelardini (fratello di Eramo), Cristina Morganti (Toenù), Claudio Camerini (pover'uomo), Renzo Samminiatesi (pastore), Guido Del Testa (primo uomo del bosco), Tersilio Ghelardini (secondo uomo del bosco), Aldo Fanucci (terzo uomo del bosco), Adelmo Mugnaini (Nionin), Lorenzo Londoni (Ocum), Bruno Benini (Zanian), Dina Bianchi (Cevia), Nicola Pineschi (Gaevian), Marco Bertini (Flauto), Vezio Gabellieri (Garoel), Ivan Kioroglian (Galet), Alessandro Muzzupappa (Taope), Pietro Costantini (Luside), Alberto Nanni (Micao), Viviana Baldeschi (Tiocapa), Duilio Milianti (Protunseo), Giovanni Benassai (Ariod), Italo Tertullini (Tiezat), Rosaria Bianchi (Riota), Renato Bulleri (Naober), Alfredo Millo (Bazdan), Vasco Scali (Opiver), Primo Giustarini (Lineue), Giovanni Beccuzzi (Niquet), Alvaro Carpitelli (Dilem), Angela Giani (Zolnas), Stefano Tonelli (Telin), Lodovico Viterbo (Rotiep), Gualtiero Varroni (primo soldato), Fabrizio Zucchelli (secondo soldato), Michele Petternalle (terzo soldato), Giovanni Spinelli (quarto soldato), Roberta Guazzini (pastora), Luigi Bulleri (consigliere del re), Giancarlo Santi (comandante imperiale), Antonio Trancianelli (Juzdegerd), Gino Tempesti (muratore), Daniela Dell'Omo (popolana)
Fotografia/Photography: Ermanno Olmi, Gianni Maddaleni
Musica/Music: Bruno Nicolai
Suono/Sound: Amedeo Casati
Produzione/Production: RAI-Radiotelevisione Italiana (Rete 1), Scenario Film
Distribuzione/Distribution: Gaumont, Paris
censura: 78833 del 11-05-1983
Altri titoli: Camminacammina, A la poursuite de l'étoile
Trama: "Camminacammina" è un apologo della ricerca di Dio o quanto meno della Verità e Redenzione. Allora, come oggi si assiste alla fervida speranza nella venuta del Salvatore e si arriva al viaggio di coloro che lo cercano, recando i doni dei beni terreni. I Magi - cioè i saggi - con la loro carovana lo trovano, lo adorano ma poi ripartono, impauriti dalla minaccia, della realtà di una strage (vedi re Erode). Tale re è il simbolo del male che incalza e dinanzi al quale anche coloro che dovrebbero essere "i saggi" si spaventano finendo con l'accettarlo, rinunciando a combatterlo. E di conseguenza fuggono. Se qualcuno di essi, dopo averlo abbandonato, tornerà indietro a ricercarlo non lo troverà più.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information