1741 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Ricchi, ricchissimi... praticamente in mutande (1982)

Torna indietro

Ricchi, ricchissimi... praticamente in mutande (1982)



Regia/Director: Sergio Martino
Soggetto/Subject: Franco Castellano, Giuseppe Moccia [Pipolo], Sergio Martino, Alberto Silvestri
Sceneggiatura/Screenplay: Franco Castellano, Sergio Martino, Alberto Silvestri, Franco Verucci, Giuseppe Moccia [Pipolo]
Interpreti/Actors: Pippo Franco (Cesare Domenichini), Edwige Fenech (Francesca Del Prà), Renato Pozzetto (Alberto Del Prà), Lino Banfi (Mario Zamboni), Janet Agren (frau Kruppe), Adriana Russo (Maria Domeniconi), Pippo Santonastaso (pretore), George Hilton (Omar Abdul), Daniele Formica (segretario di Abdul), Riccardo Garrone (ammiraglio), Enrico Antonelli (camionista), Nestor Garay, Vito Cecchetti, Cristina Forti, Giorgio Trestini, Annabella Schiavone, Sandro Ghiani, Ervigio Zullo, Ennio Antonelli, Andrea Azzarito, Daniela Basile, Andrea Ciccolella, Cico Diaz, Ennio Drovandi, Filippo Evangelisti, Ettore Geri, Valerio Isidori, Luigi Idà, Salvatore Jacono, Sabine Jager, Marcello Laurentiis, Maurizio Mattioli, Antonella Mucchetto, Françoise Perrot, Nicoletta Piersanti, Corpo di ballo scuola danza S.A.S.
Fotografia/Photography: Federico Zanni, Giancarlo Ferrando
Musica/Music: Sergio Martino
Costumi/Costume Design: Vera Cozzolino
Scene/Scene Design: Adriana Bellone
Montaggio/Editing: Eugenio Alabiso
Suono/Sound: Roberto Petrozzi
Produzione/Production: Dania Film, Medusa Distribuzione
Distribuzione/Distribution: Medusa Distribuzione
censura: 77512 del 12-01-1982
Trama: Il film si articola su tre episodi: I) - Domenico, non ha soldi per mandare la famiglia al mare. Costruisce una baracca su una spiaggia deserta. Ma tra nudisti, campeggiatori e ordinanze di demolizione la vacanza si tramuta in un disastro. II) . Mario, un arricchito industriale, si trova a Livorno dove la moglie ha deciso di far sposare la grassa figlia. In albergo, invaghitosi di una tedesca dall'aria fatale, si finge grande giocatore di carte. Sarà soltanto il classico gallo da spellare. III) - La fabbrica di Del Prà sta fallendo. Per sua fortuna un arabo vuol costruire una barca costosissima. Nella clausola del contratto c'è una condizione che prevede una notte d'amore con la 13a perla bruna. Del Prà convince sua moglie a sacrificarsi. Il guaio è che l'arabo intende ben altro.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information