1051 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Yeti: il gigante del XX secolo (1977)

Torna indietro

Yeti: il gigante del XX secolo (1977)



Regia/Director: Gianfranco Parolini [Frank Kramer]
Soggetto/Subject: Gianfranco Parolini, Mario Di Nardo
Sceneggiatura/Screenplay: Gianfranco Parolini, Mario Di Nardo, Marcello Coscia
Interpreti/Actors: Mimmo Crao (volto dello Yeti), Antonella Interlenghi [Phoenix Grant], Luciano Stella [Tony Kendall], Jim Sullivan, Eduardo Fajeta [Eddy Fay], John Stacy, Stelio Candelli [Steve Elliot], Loris Bazzocchi [Loris Bazoki], Donald O' Brien, Aldo Canti, Francesco D'Adda, Giuseppe Mattei, Claudio Zucchet, Stefano Cedrati, Agostino Scuderi, Indio (cane)
Fotografia/Photography: Sandro Mancori
Musica/Music: Sante Maria Romitelli
Costumi/Costume Design: Claudio De Santis
Scene/Scene Design: Claudio De Santis
Montaggio/Editing: Manlio Camastro
Suono/Sound: Carlo Palmieri
Produzione/Production: Stefano Film
Distribuzione/Distribution: Stefano Film
censura: 71313 del 22-12-1977
Altri titoli: Yeti, der Schneemensch
Trama: Herb, diventato muto in seguito alla morte dei genitori in un incidente aereo, scopre una gigantesca creatura ibernata in un iceberg. Si tratta di uno Yeti, l'abominevole uomo delle nevi dell'Himalaya, perfettamente conservato nel ghiaccio da milioni di anni. Wassermann, fa un tentativo per resuscitare lo Yeti ricreando le stesse condizioni atmosferiche dell'Himalaya. Dopo milioni di anni questa creatura gigantesca metà uomo metà bestia, riprende a vivere. L'avvenimento provoca grande sensazione in tutto il mondo. Ma il mondo è cambiato e anche per Yeti è difficile sopravvivere. Con la sua forza enorme il gigante distrugge ogni persona o cosa si trovi davanti. I due ben presto si affezionano e, d'accordo con Wasserman, cercano di salvarlo dalla sfruttamento che lo attende nel mondo cosiddetto "civile", facendolo fuggire, malgrado la polizia abbia l'ordine di sparare a vista, verso i ghiacci eterni della Groenlandia. L'essere gigantesco, metà animale, metà uomo, - simbolo dello spirito puro in un mondo di violenza e di egoismo - si allontana verso le grandi distese dell'Artico.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information