1182 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Holocaust 2000 (1977)

Torna indietro

Holocaust 2000 (1977)



Regia/Director: Alberto De Martino
Soggetto/Subject: Alberto De Martino, Sergio Donati
Sceneggiatura/Screenplay: Alberto De Martino, Sergio Donati
Interpreti/Actors: Kirk Douglas (ingegnere Robert Caine), Agostina Belli (Sara Golan, l'addetta stampa), Simon Ward (Angel, figlio di Caine), Anthony Quayle (prof. Griffith), Ivo Garrani (primo ministro), Massimo Foschi (giovane arabo, l'attentatore), Adolfo Celi (dr. Kerouac), Romolo Valli (monsignor Charrier), Spiros Focas (colonnello Harbin), Virginia McKenna (Eva Caine), John Carlin (Robertson), Alexander Knoux (prof. Ernest Meyer), Vittorio Fanfoni (pazzo), Eugenio Masciari (pazzo), Sergio Serafini (pazzo), Domenico Di Costanzo (pazzo), Geoffrey Keen
Fotografia/Photography: Erico Menczer
Musica/Music: Ennio Morricone
Costumi/Costume Design: Enrico Sabatini
Scene/Scene Design: Uberto Bertacca
Montaggio/Editing: Vincenzo Tomassi
Suono/Sound: Peter Handford, David Stevenson, Trevor Rutheford
Produzione/Production: Embassy Productions, Aston Films, London
Distribuzione/Distribution: Fida Cinematografica
censura: 71111 del 05-11-1977
Altri titoli: Holocaust 2000, The Chosen, Holocaust 2000, Holocauste 2000, Inferno 2000
Trama: Robert Caine, titolare dell'impresa omonima, è incaricato di costruire una gigantesca centrale termo-nucleare in un paese del Terzo Mondo. Hanno iniziato i lavori ma un cattivo presagio sembra pesare sulla realizzazione del gigantesco complesso e sulla vita stessa di Caine. La moglie, muore in tragiche circostanze. Manifestazioni e accese contestazioni da parte di dimostranti contrari alle costruzioni di centrali termonucleari si susseguono. Nonostante tutto egli continua, insieme al figlio Angel, il suo lavoro sempre più ostacolato da strani avvenimenti, dai computers che impazziscono dando dei messaggi e dei simboli che annunciano la catastrofe finale prevista dall'Apocalisse. Robert trova conforto soltanto in una affettuosa relazione con Sara, una giovane donna che dopo la morte della moglie diverrà la sua amante. Frattanto gli oppositori tentano di farlo passare per pazzo. Anche Angel gli si rivolta. Rinchiuso in manicomio riuscirà miracolosamente a fuggire con Sara e la bambina nata dalla loro unione.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information