scheda
 1034 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il gatto (1977)

Torna indietro

Il gatto (1977)



Regia/Director: Luigi Comencini
Soggetto/Subject: Rodolfo Sonego
Sceneggiatura/Screenplay: Rodolfo Sonego, Augusto Caminito
Interpreti/Actors: Ugo Tognazzi (Amedeo Pegoraro), Mariangela Melato (Ofelia, sorella di Amedeo), Michel Galabru (commissario), Jean Martin (avvocato Legrand), Dalila Di Lazzaro (Wanda Jukovic, la segretaria), Philippe Leroy (don Pezzola), Aldo Reggiani (Salvatore, cameriere di Garofalo), Adriana Innocenti ("principessa"), Armando Brancia (capo della polizia), Angelo Matacena (Garofalo), Bruno Gambarotta (avvocato dell' immobiliare), Luigi Comencini (vecchio violinista), Mario Brega (killer con barba), Raffaele Curi (se stesso, come telecronista), Matteo Spinola (speaker TV), Vittorio Zarfati (anziano al processo), Fabio Gamma (guardia del corpo di Vito Garofalo), Franco Santelli, Nerina Di Lazzaro, Lino Fuggetta, Emilio Buonocore, Pietro Saraceni, Fufi (gatto)
Fotografia/Photography: Ennio Guarnieri
Musica/Music: Ennio Morricone
Costumi/Costume Design: Danda Ortona
Scene/Scene Design: Dante Ferretti
Montaggio/Editing: Nino Baragli
Suono/Sound: Mario Bramonti
Produzione/Production: Rafran Cinematografica
Distribuzione/Distribution: United Artists Europa
censura: 71291 del 15-12-1977
Altri titoli: Qui a tué le chat?, Kater lässt das Mausen nicht
Trama: Amedeo ed Ofelia hanno in comune due beni: un gatto e un edificio composto da molti appartamenti, che potrebbe rappresentare per loro la ricchezza se, liberato dagli inquilini che non hanno nessuna intenzione di andarsene, potesse essere demolito. Il rapporto "padrone inquilino" si manifesta in tutta la sua permanente belligeranza. Vittima innocente di questa guerra è il gatto che un triste giorno viene ucciso. Amedeo ed Ofelia denunciano il "gatticidio" al locale commissariato ma il povero commissario non può certo impegnare uomini e tempo per indagare sulla morte di un gatto. I due fratelli allora per vendetta si trasformano in segugi e indagano nella vita privata degli inquilini. Scoprono ricatti e traffici loschi. Tutti gli inquilini dello stabile perderanno il diritto di "fitto bloccato" e lasceranno lo stabile.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information