scheda
 5887 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il cinico, l'infame, il violento (1977)

Torna indietro

Il cinico, l'infame, il violento (1977)



Regia/Director: Umberto Lenzi
Soggetto/Subject: Sauro Scavolini
Sceneggiatura/Screenplay: Umberto Lenzi, Ernesto Gastaldi, Dardano Sacchetti
Interpreti/Actors: Maurizio Merli (ex commissario Leonardi Tanzi), John Saxon (Frank Di Maggio), Renzo Palmer (commissario Guido Astalli), Tomas Milian (Luigi Maietto, detto "cinese"), Gabriella Lepori (Nadia), Claudio Undari [Robert Hundar] (Dario), Bruno Corazzari (Ettore), Marco Guglielmi (avv. Marchetti), Gabriella Giorgelli (Maria, sua sorella), Guido Alberti (Tanzi, antiquario), Aldo Massasso, Brigida Petronio [Brigitte Petronio] (Lina Esposito), Gianni Musy Glori [Gianni Glori] (Nicola Proietti), Gian Filippo Carcano (professore), Dante Cleri (ragioniere), Riccardo Garrone (Natali), Claudio Nicastro (Fazi), Massimo Bonetti (Cappuccino), Piero Tiberi, Franco Odoardi, Salvatore Billa (Salvatore), Rosario Borelli (picciotto), Tommaso Palladino, Benito Pacifico, Franco Marino, Fulvio Mingozzi, Ermelinda De Felice (padrone pensione Gabriella), Fortunato Arena (detenuto), Ennio Antonelli (detenuto / barbiere)
Fotografia/Photography: Federico Zanni
Musica/Music: Franco Micalizzi
Costumi/Costume Design: Silvio Laurenzi
Scene/Scene Design: Elio Micheli
Montaggio/Editing: Eugenio Alabiso
Suono/Sound: Raffaele De Luca
Produzione/Production: Dania Film, Medusa Distribuzione
Distribuzione/Distribution: Medusa Distribuzione
censura: 69791 del 03-02-1977
Trama: Un pericoloso bandito romano, il Cinese, evade dal carcere e tenta di uccidere l'uomo che determinò la sua condanna all'ergastolo: l'ex commissario Tanzi. Tanzi viene ferito gravemente, ma riesce a salvarsi e trasferirsi a Roma. Il Cinese lo crede morto e riprende la sua attività nella malavita organizzata, associandosi al boss italo-americano Di Maggio. Tanzi fa in modo di mettere i due l'uno contro l'altro. Organizza uno spettacolare colpo ad una società finanziaria di proprietà del boss italo-americano, addossandone la responsabilità al bandito romano. Il Cinese uccide brutalmente il rivale ed è a sua volta eliminato dall'ex commissario.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information