1241 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Mimì Bluette fiore del mio giardino (1976)

Torna indietro

Mimì Bluette fiore del mio giardino (1976)



Regia/Director: Carlo Di Palma
Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Barbara Alberti, Cesare Pagani
Interpreti/Actors: Monica Vitti (Mimì Bluette), Shelley Winters (madre di Mimì Bluette), Tommy Tune (Jack, coreografo ballerino), Hella Petri (Lucky, Grande Roquine), Vania Villers (Silles), Gianrico Tedeschi (Maurice, maggiordomo), Luisa De Santis (Linette), Antonio Casagrande (ministro degli interni), Gilles Milinaire (Castillo, lo sconosciuto), Jackie Basehart (David Rolls), Fabio Gamma (Sanderini), Yvonne Bordan, Francesco Carnelutti, Aldo Cecconi, Geoffrey Copleston, Benedetta Gaetani, Michele Lovero, Muni, Enrico Ostermann (capitano della legione), Paul Pavel, Paolo Pazzaglia, Antonie Schras, Alberto Tarallo, Doris Thomas, Gabriele Tozzi, Franco Zanetti, Maurice Poli (Philippe Julien de la Nareine), Franca Stoppi (portinaia), Albert Michel (pittore / fotografo), Francesco D'Adda (buttafuori), Renato De Montis (Max), Barbara Leumann (Paulette)
Fotografia/Photography: Alfio Contini
Musica/Music: Riz Ortolani
Costumi/Costume Design: Corrado Colabucci
Scene/Scene Design: Franco Vanorio, Francesco Bronzi, Dominique André
Montaggio/Editing: Amedeo Salfa
Suono/Sound: Fiorenzo Magli, Gaetano Testa
Produzione/Production: P.I.C. - Produzione Intercontinentale Cinematografica, P.E.C.F., Paris
Distribuzione/Distribution: Prod. Int. Cin.
censura: 68999 del 03-09-1976
Trama: Nella Parigi del primo Novecento, che in attesa della guerra mondiale consuma spensieratamente gli ultimi fastigi della belle époque, Mimì Bluette, "chanteuse" e ballerina di umili origini, fa impazzire gli uomini che la coprono di regali favolosi. Un giorno Mimì cade nelle braccia dello Sconosciuto, il quale, dopo tre giorni e tre notti d'amore, sparisce. Innamorata alla follia, Mimì abbandona la vita dorata di Parigi per iniziare una lunga, estenuante ricerca che la porta nei luoghi più strani, dalla Casbah algerina al deserto africano. Solo quando acquista la certezza di non poter ritrovare l'amato si rassegna al ritorno, e nella Parigi che non l'ha dimenticata dà il suo spettacolo più impegnativo e fastoso. Ma i tempi cambiano. Scoppia la guerra, la gioventù dorata parte per il fronte. Mimì Bluette, pallida e disfatta, consumata dalla droga e dal ricordo ossessivo dello Sconosciuto, giace nel suo letto, con la stessa espressione che le segnava il volto dopo le sue notti d'amore.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information