scheda
 1386 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Il deserto dei Tartari (1976)

Torna indietro

Il deserto dei Tartari (1976)



Regia/Director: Valerio Zurlini
Soggetto/Subject: opera, André G. Brunelin, Jean Louis Bertuccelli
Sceneggiatura/Screenplay: André G. Brunelin, Jean Louis Bertucelli
Interpreti/Actors: Vittorio Gassman (conte Giovanbattista Filimore), Jacques Perrin (st. ten. Giovanni Drogo), Giuliano Gemma (maggiore Mattis), Helmut Griem (Simeon), Philippe Noiret (generale), Francisco Rabal (maresciallo Tronk), Fernando Rey (ten. col. Nathanson), Laurent Terzieff (Pietro von Amerling), Jean-Louis Trintignant (magg. medico Rovine), Max Von Sydow (capitano Hortiz), Giovanni Attanasio (Swartz), Giorgio Cerioni (Gothard), Jean Pierre Clairin (Maud), Alain Corot (Sarteris), Manfred Freyberger (caporale), Dino Mele (Kupka), Shaban Golain Honar (Lazare), Maurizio Marzan (Morel), Yves Morgan (Sebastiano), Giuseppe Pambieri (ten. Rathenau), Kamran Nozad (Sern), Bryan Rostron (Von Armin), Rolf Wanka (Prosdocimo), Lilla Brignone (madre di Drogo), Chantal Perrin (Maria, la fidanzata di Giovanni Drogo), Loris Bazzocchi, Enzo Bottesini, Sandro Dori, Piero Morgia, Mario Novelli, Michelle de Broca, Giorgio Silvagni, Bahmea Farmevara, Haban Golchin Honar, Rudolf Nauka
Fotografia/Photography: Luciano Tovoli
Musica/Music: Ennio Morricone
Costumi/Costume Design: Giancarlo Bartolini Salimbeni
Scene/Scene Design: Giancarlo Bartolini Salimbeni
Montaggio/Editing: Raimondo Crociani, Franco Arcalli [Kim Arcalli]
Suono/Sound: Bernard Baths, Bernard Rohux
Produzione/Production: Cinema Due, Corona Filmproduktion, München, Fildebroc, Paris, Films de l'Astrophore, Paris, FR 3, Paris, Reggane Films, Paris, FIDCI, Paris
Distribuzione/Distribution: Ital-Noleggio Cinematografico
censura: 69305 del 23-10-1976
Altri titoli: The Desert of the Tartars, Le désert des tartares, Die Tatarenwüste
Trama: Il giovane Drogo, appena nominato ufficiale, viene assegnato ad una fortezza ai margini di un immenso deserto. Da anni la guarnigione si prepara, tra pattugliamenti, addestramenti e discussioni, a un possibile attacco nemico. Anche Drogo entra in questo meccanismo: passano gli anni, arrivano le promozioni, i comandanti si avvicendano, ma la lunga snervante attesa non ha fine. Quando infine avverrà l'invasione, Drogo non sarà presente: vecchio e malato, viene trasferito verso l'interno, lontano dalla battaglia a cui si era preparato per tutta la vita.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information