2063 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Piedone a Hong Kong (1975)

Torna indietro

Piedone a Hong Kong (1975)



Regia/Director: Stefano Vanzina [Steno]
Soggetto/Subject: Lucio De Caro
Sceneggiatura/Screenplay: Lucio De Caro, Franco Verucci, Stefano Vanzina [Steno]
Interpreti/Actors: Carlo Pedersoli [Bud Spencer] (commissario Rizzo detto "Piedone"), Daygolo (bambino cinese), Al Lettieri (Frank Barella), Robert Webber (Sam Accardo del Narcotic Bureau), Enzo Cannavale (vice-commissario Caputo), Roberto Scarpa (commissario Morabito Squadra Mobile), Francesco De Rosa ("Mani d'oro"), Enzo Maggio (Gennarino), Dominic Barto (Tom Ferramenti), Roberta Paladini (zingarella), Jo Jenkins (marinaio americano), Eduardo Fajeta [Edy Fajeta] (Willie Pastrone), Nancy Sit (Makiko, detta "Canna di Bambù" madre di Yoko), Chaplin Chang, Roberto Dell'Acqua, Claudio Ruffini, Ken Chaic, Lino Puglisi, Francesco D'Adda
Fotografia/Photography: Giuseppe Ruzzolini
Musica/Music: Guido De Angelis, Maurizio De Angelis
Costumi/Costume Design: Luciano Sagoni
Scene/Scene Design: Gianfrancesco Pulci
Montaggio/Editing: Mario Morra
Suono/Sound: Mario Bramonti
Produzione/Production: Mondial Te.Fi. - Televisione Film
Distribuzione/Distribution: Titanus
censura: 66256 del 23-03-1975
Altri titoli: Le cogneur, Plattfuss raümt auf, Piedone Hong-Kongban
Trama: Il commissario "Piedone", sospettato di connivenza con grossi trafficanti di droga napoletani, intraprende di sua iniziativa un viaggio in Estremo Oriente per scoprire il vero colpevole, ristabilire la verità e sgominare la banda. Tra Hong Kong, Bangkok e Tokio i suoi movimenti s'intrecciano con quelli di Barella, un indesiderabile espulso dall'America, che cerca a sua volta di sapere chi è il "traditore" annidato nella polizia, per concertare con lui la spedizione di una grossa partita di droga. I due s'intralciano, si scontrano, ma poi finiscono per collaborare, visto che sia pure per fini diversi vogliono la stessa cosa. Piedone, che si è fatto passare per un gangster, supera mille avventure, finché a Tokio viene arrestato per ordine di Sam Accardo, capo del Narcotic Bureau americano, e tradotto a Napoli. Ma ormai Piedone ha in tasca la verità. Evade dal carcere e con uno stratagemma, e con l'aiuto di Barella - che si rivela essere un agente dell'F.B.I. - costringe il vero quanto insospettato capo della banda di spacciatori, responsabile di molti delitti, a venire allo scoperto.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information