727 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Noi non siamo angeli (1975)

Torna indietro

Noi non siamo angeli (1975)



Regia/Director: Gianfranco Parolini [Frank Kramer]
Soggetto/Subject: Gianfranco Parolini
Sceneggiatura/Screenplay: Gianfranco Parolini, Antonio Corti
Interpreti/Actors: Antonio Cantafora [Michael Coby] (Angel McDonald, il pugile-meccanico), Paul Smith (Raphael McDonald, fratello di Angel), Evelyn Kaye (Evelyn, Sutton), Luisa Alcini [Fiona Florence] (Linda Sutton), Renato Cestiè (Willy), Franco Pesce (prof. Herbert), Fausta Avelli (Polly), John Ireland (mister Shark), Woody Strode (Black Bull), Walter Villani, Massimo Vanni, Giovanni Bonadonna, Franco Ukmar, Elio Bonadonna, Augusto Funari, Armando Bottin, Emilio Messina, Marcello Turilli [Max Turilli], Amedeo Timpani, Janos Bartha [John Bartha], Maria Tedeschi, Stefano Cedrato, Teresa Rossi Passanti, Woody Stroode (Black Bull), John Ireland (mister Shark)
Fotografia/Photography: Guglielmo Mancori
Musica/Music: Sante Maria Romitelli, Sante Maria Romitelli
Costumi/Costume Design: Claudio De Santis
Scene/Scene Design: Claudio De Santis
Montaggio/Editing: Vincenzo Tomassi
Suono/Sound: Ugo Celani
Produzione/Production: Flaminia Produzioni Cinematografiche
Distribuzione/Distribution: Fida Cinematografica
censura: 67189 del 26-09-1975
Altri titoli: Trinità, nous voilà!, Wir sind die Stärkstem
Trama: Angel propone al fratello Raphael di concorrere alla gara per l'aggiudicazione di una concessione di trasporti. Gli tace però due cose: primo, egli ha promesso alla sua ragazza, Evelyn, la concessione; secondo, tra i concorrenti vi è un certo Shark, un capo bandito i cui uomini cominciano subito a render difficile l'esistenza ai due fratelli. Comunque, dopo varie disavventure, nel corso delle quali Raphael si innamora della sorella di Evelyn, e il negro Black Bull, incaricato da Shark di far loro la pelle, diventa invece un amicone, i due vincono la gara. Ma ora viene a galla la promessa fatta da Angel a Evelyn. Raphael naturalmente non ve vuol sapere, e ingaggia un sonoro "match" pugilistico col fratello, finché questi, cadendo in un pozzo situato nel loro terreno, non scopre... un giacimento di petrolio, sufficiente a farli ricchi. I due fratelli fanno la pace e si abbracciano felici; ma l'abbraccio del forzuto Raphael è talmente vigoroso che si ode distintamente un allarmante "crak" provenire dalle ossa del malcapitato Angel.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information