1094 visitatori online
Banner
Banner
| Stampa |

Grandeur nature [Life Size] (1975)

Torna indietro

Grandeur nature [Life Size] (1975)



Regia/Director: Luis García Berlanga
Soggetto/Subject: Luis Garcia Berlanga, Rafael Azcona
Sceneggiatura/Screenplay: Luis Garcia Berlanga, Rafael Azcona, Jean-Claude Carrière
Interpreti/Actors: Michel Piccoli (Michel), Valentine Tessier (madre di Michel), Rada Rassimov (Isabelle), Claudia Bianchi (bambina), Queta Clavel (Maria Luisa), Manuel Alexandre [Manolo Alexandre] (José Luis), Amparo Soler Leal (proprietaria boutique), Lucienne Hamon (Juliette), Jenny Astruc (Janine), Julieta Serrano (Nicole), Jean-Claude Bercq (Jacques), Michel Aumont (Henry), Maria Luisa Ponte (madre spagnola), Angel Alvarez (il padre spagnolo), Teresa Gisbert, Augustin Gonzales, Elena Flores, Pedro Beltran, Paco Algora, Goyo Lebrero
Fotografia/Photography: Alain Derobe
Musica/Music: "Danubio blu", Johann $ Strauss
Scene/Scene Design: Sigfrido Burman, Alexandre Trauner
Montaggio/Editing: Françoise Bonnot
Produzione/Production: Verona Produzione (1967), Films 66, Paris, Uranus Productions France, Paris, Jet Films, Barcelona, Production Fox-Europa, Paris
Distribuzione/Distribution: 20th Century Fox
censura: 66462 del 05-05-1975
Altri titoli: Life Size (Grandezza naturale), Life Size, Tamaño natural
Trama: Michel, affermato dentista parigino, si fa spedire dal Giappone una bambola di gomma a grandezza naturale, che porta nel suo gabinetto dentistico. A poco a poco quella presenza gli diventa familiare; così comincia a parlarle scherzosamente, ma pian piano le si rivolge e si comporta con lei come una ragazza in carne ed ossa, finché se ne innamora addirittura e ne fa la propria amante. Rompe i rapporti con la vera amante ed anche con la moglie, dalla quale intende addirittura divorziare per sposare la bambola. Con egli si sente felice, pienamente appagato. Ma la sua felicità ha bruscamente termine il giorno che scopre che la sua nuova amante, la bambola, lo ha tradito col portiere dello stabile che egli ha lasciato in casa per eseguire delle riparazioni. Talmente grande è la disperazione dell'uomo, il quale credeva di aver trovato nella bambola la vera donna ideale, che egli la uccide, e non resistendo poi all'idea di restare solo finisce per suicidarsi.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information

 
   

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti al fine di migliorare la navigazione Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito, non mostrare la informativa.

EU Cookie Directive Module Information